Denti, i cibi che fanno male

di Tippi Commenta

Non tutti gli alimenti sono amici dei nostri denti, sebbene lo smalto sia particolarmente duro e resistente grazie ai composti di calcio di cui è costituito per il 96%, e per il 4% restante da fibre organiche. Ecco, allora una lista dei cibi da evitare o almeno, da consumare con moderazione.

Caramelle: contengono acidi che indeboliscono sensibilmente lo smalto dei denti, da quelle gommose alle pastiglie dure, comprese quelle che contengono liquirizia.

Aceto: ottimo per condire l’insalata, le carni o i sottaceti, indicato anche per chi è a dieta visto il suo modesto apporto calorico, eppure secondo una ricerca condotta di recente, chi lo consuma durante i pasti è a maggiormente esposto all’erosione dello smalto. Tuttavia, basta semplicemente sciacquare la bocca con dell’acqua dopo averlo consumato, e il pericolo è scampato.

Sport drink: sono le bevande usate dagli sportivi per reidratare i sali minerali persi durante l’attività fisica, tuttavia, secondo uno studio che ha preso in esame gli effetti corrosivi di 5 bibite diverse, è emerso come gli sport drink siano i più deleteri per la salute dei nostri denti.

Succhi di frutta: contengono sostanze acide che danneggiano lo smalto, anche quando si tratta di succhi completamente biologici, e in modo particolare quegli agli agrumi, alla mela o con alcune varietà di bacche. Chiaramente, ciò non significa che bisogna abolire i succhi di frutta dalla propria dieta, come per l’aceto, infatti, basta sciacquare i denti dopo averne bevuto un bicchiere o comprare dei tipi di succhi arricchiti con calcio.

Energy drink: nella lista delle bevande che fanno male, subito dopo gli sport drink, vengono quelle energizzanti, che promettono prestazioni migliori a discapito, però della salute, e non solo di quella dei denti. Sono, infatti, ricche di coloranti e di acidi nocivi per lo smalto dentale.

Frutta: gli agrumi, sebbene siano ricchi di vitamina C, in grandi quantità possono arrecare danni allo smalto. Per minimizzare gli effetti, basta non consumare più di 1 agrume al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>