Capita di rado di trovare in natura pro­dotti così salutari e benefici, per l’organismo in generale e per la linea. Eppure aglio, cipolle e scalogno, “parenti” stretti dal punto di vista botanico (sono tutti Liliaceae), vengono snobbati ed evitati sia da coloro che li trovano di difficile digestione, sia per via del loro aroma pungente. Peccato però, per­ché questi piccoli frutti della terra vantano molteplici proprietà: infatti, sono disintossicanti , hanno un effetto favorevole sulla pressione del sangue e persino capacità antibiotiche. Il trucco sta nel saperli prendere per il verso giusto. Ecco come fare.

Aglio: pochissime calorie e tanti pregi, ma aroma per molti troppo penetrante: ecco le due facce dell’aglio. A scopo dimagrante, vanno sottolineate soprattutto le sue proprietà disinfettanti a livello intestinale dovute alla presenza di un 7% circa di allicina, l’olio essenziale responsabile anche del suo odore così penetrante. Volendo far tesoro dei suoi effetti salutari, basta ricorrere a qualche espediente culinario. Per eliminare il sale. Ad esempio, l’aglio può servire per insaporire l’insalata: basta sbucciarne uno spic­chio, tagliarlo a metà e strofinarlo lungo le pareti della ciotola o dell’insalatiera, oppure ricorrere allo specifi­co accessorio che permette di spremere gli spicchi, per ricavarne solo il succo, da mescolare poi a un’emulsio­ne di olio, aceto balsamico o limone, aggiungendo a piacere erbe aromatiche che oltre a smorzare il gusto dell’aglio possono servire anche a eliminare il sale.

Al posto delle salse. Basta schiacciare uno spicchio d’aglio, stemperare il succo con un cucchiaino dì olio e origano o anche altri aromi compreso il pepe o il peperoncino, a piacimento, mischiare il tutto con un po’ di yogurt, ottenendo una salsa per condire riso e pasta. Pela 4-5 spicchi d’aglio e riponili interi dentro un contenitore con un pizzico di sale; ricopri il tutto con 1/2 bicchiere di aceto di vino, pepe in grani e un paio di foglie di salvia; fai riposare 30 giorni in un luogo fresco e buio e poi usa il liquido per insaporire i tuoi piatti. A fronte di sole 47 calorie per 100 grammi di prodotto, l’a­glio può essere considerato un vero e proprio cibo farmaco oltre che un integratore dimagrante.

Riattiva il metabolismo. Le più recenti ricerche scientifiche confermano infatti che è, agendo come un antiossidante, in grado di rafforzare il sistema immunitario in modo del tutto naturale, con un effetto benefico e protettivo nei con­fronti dei radicali liberi. Sono loro le scorie più pericolose prodotte nell’organismo a causa di una dieta sregolata, ricca di grassi e cibi industriali, e se si accumulano tendono a frenare tutte le attività metaboliche.

Previene la ritenzione. L’aglio possiede la capacità di abbas­sare la pressione arteriosa, perché causa la dilatazione dei vasi che si trovano nell’epidermide. Di questa sua azione va­sodilatatrice beneficia il circolo nel suo complesso, con la con­seguenza che il corpo accumula meno liquidi e ristagni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>