La cipolla e lo scalogno: liberano il sangue dai grassi e il corpo dalle calorie (seconda parte)

sostituti del sale cipolla e scalogno

La cipolla spazza via colesterolo e trigliceridi ma è anche un buon diuretico. E, quando serve, abbassa la glicemia. Dal punto di vista botanico, questa pianta è molto simile all’aglio anche se ha un aroma differente. Arrivata in Europa grazie agli antichi greci, è un vegetale da sempre presente nell’alimentazione degli uomini che le hanno spesso attribuito notevoli pro­prietà terapeutiche, comprese quelle di abbassare il tasso di glucosio, coleste­rolo e trigliceridi nel sangue, anche se al giorno d’oggi si tende soprattutto a riconoscerne e a sottolinearne l’ef­fetto diuretico.

Sono diverse le va­rietà di cipolla che si possono trovare sui banchi del fruttivendolo, anche se la più “Gettonata” è quella rossa di Tropea, che ha il pregio di essere piu aromatica di quelle bian­che. La cipolla contiene 28 calorie all’etto e una percentuale di acqua che supera il 90%  cui si aggiungono sali minerali come potassio, calcio e ferro, sodio e fluoro, oltre all’acido glicolico che favorisce la diuresi e stimola il metabolismo.

Chi riesce a mangiarla cruda, ottiene il vantaggio di aumentare la secrezione dei succhi gastrici e biliari, favorendo anche la digestione. Ma l’a­lito non ne guadagna: per rimediare, si possono mettere in bocca, masti­candoli, anche un paio di chiodi di garofano. Invece, cruda la cipolla è sconsigliata a chi soffre di ulcera gastrica e iperacidità, mentre non ci sono controindicazioni se è cotta: aiuta il corretto fun­zionamento dell’intestino.

Perché le cipolle fanno piangere? La responsabilità è di un olio essenziale, composto da metilallina e tiopropionaldeide, che si sprigiona appunto quando si rompono le fibre. Per evitare questo inconveniente, basta avere l’accortezza di sbucciarle e tagliarle tenendole immerse in una bacinella piena d’acqua.

Ora veniamo allo scalogno. Di questo piccolo bulbo si usa tutto, anche le foglie: sono un forziere di sali che aiutano il corpo a smaltire le calorie in più. Di scalogno ne esistono diverse varietà, caratterizza­te da dimensioni, forma e colori differenti. In Italia è famoso quello di Romagna, allungato e dalla buccia color bruno dorato. Più aromatico della cipol­la, della quale è parente stretto e ha le stesse caratteri­stiche nutrizionali, è invece meno invadente dell’aglio, e in cucina è adatto per preparare soffritti e salse, ma anche per aromatizzare le insalate e le frittate e per essere conservato sott’olio e sotto aceto. Le sue proprietà sono essenzialmente simili a quelle della cipolla ma, in più, lo scalogno è un potente di­sintossicante e favorisce l’accelerazione dei processi metabolici.

Per sfruttare appieno tutte le proprietà dello scalogno, se ne utilizzano anche le foglie, da triturare nelle frittate: sono straricche di oligoelementi e di antiossidanti. Se aggiungi un battuto di scalogno alle insalate, ricorda sempre di arricchire il piatto con tanto prezzemolo tritato: questa pianta aromatica, oltre a essere diuretica, neutralizza l’aroma “cipolla” tipico dello scalogno.

Condividi l'articolo:

11 commenti su “La cipolla e lo scalogno: liberano il sangue dai grassi e il corpo dalle calorie (seconda parte)”

  1. Thanks , I’ve just been looking for information approximately this subject for a while and yours is the best I’ve discovered till now. However, what concerning the conclusion? Are you positive concerning the supply?

    Rispondi
  2. Do you mind if I quote a few of your articles as long as I provide credit and sources back to your blog? My website is in the very same area of interest as yours and my visitors would certainly benefit from a lot of the information you provide here. Please let me know if this okay with you. Appreciate it!

    Rispondi
  3. Hello would you mind letting me know which hosting company you’re utilizing? I’ve loaded your blog in 3 completely different internet browsers and I must say this blog loads a lot faster then most. Can you suggest a good web hosting provider at a honest price? Thanks, I appreciate it!

    Rispondi
  4. I want to show some thanks to you for rescuing me from this type of difficulty. Right after exploring throughout the the web and coming across tips which were not productive, I assumed my entire life was well over. Existing minus the answers to the problems you have fixed through your entire blog post is a crucial case, as well as the kind that would have in a negative way affected my career if I hadn’t come across your web site. Your primary expertise and kindness in touching almost everything was priceless. I’m not sure what I would’ve done if I hadn’t come upon such a solution like this. I can also at this moment look ahead to my future. Thank you so much for your professional and amazing help. I will not be reluctant to propose your web sites to anybody who should have counselling about this topic.

    Rispondi
  5. Greetings from Los angeles! I’m bored to tears at work so I decided to browse your blog on my iphone during lunch break. I really like the info you provide here and can’t wait to take a look when I get home. I’m shocked at how quick your blog loaded on my phone .. I’m not even using WIFI, just 3G .. Anyways, very good site!

    Rispondi
  6. of course like your website however you have to take a look at the spelling on several of your posts. Several of them are rife with spelling problems and I find it very troublesome to inform the reality however I will definitely come back again.

    Rispondi

Lascia un commento