La colazione nella dieta Dukan

di Redazione

La colazione è il pasto più importante della giornata, non bisogna mai saltarla, neanche quando si è a dieta e, su questo, sono d’accordo tutti i nutrizionisti, anche gli ideatori delle diete più seguite del momento, come per esempio la dieta Dukan che, nonostante sia in auge già da un po’, continua ad avere un ottimo seguito. Come in tutti gli altri pasti, anche la colazione della dieta Dukan, nella fase di attacco e in quella di crociera, non sono previsti i carboidrati.

Nella colazione della prima fase, denominata di attacco, e in quella della seconda fase, ovvero quella di crociera, non compaiono i carboidrati, ma questo non dovrebbe stupire poi molto, dato che la dieta Dukan è un regime alimentare dimagrante iperproteico, nel quale sono appunto le proteine ad essere le protagoniste.

Come dicevamo, nella colazione delle prime due fasi della dieta Dukan, ad essere eliminati sono i carboidrati e gli zuccheri, come la marmellata e i biscotti, generalmente gli alimenti più consumati per colazioni. No anche i classici cornetti, ma non per questo sono banditi i dolci: questi ultimi sono infatti permessi ma solo se sono senza farina e senza zucchero.

Impossibile pensate? No, nella colazione della dieta Dukan è permessa anche la torta al cioccolato, purché sia preparata con crusca d’avena e di grane, uova, yogurt light e del cacao magro; e per dolcificare tè e caffè? Naturalmente niente zucchero bensì aspartame.

Ecco alcune combinazioni per la colazione della dieta Dukan nella fase di attacco, ovvero quella iniziale, applicabili anche per la fase di crociera.

  • Una bevanda senza zucchero, un latticino magro, un cibo che contiene proteine magre.
  • Un caffè con aspartame, uno o due yogurt magri, un uovo alla coque.
  • Un tè con aspartame, 200 grammi di formaggio fresco magro, una fetta di prosciutto magro.
  • Due uova, uno o due yogurt magri, una galletta Dukan.
  • Una fetta di torta senza zucchero e senza farina.

 

Photo Credit | Thinstock