Bere troppo caffè può provocare allucinazioni

di Tippi Commenta

Se si è stressati, bere troppo caffè può provocare allucinazioni di tipo uditivo. A sostenerlo è una ricerca condotta dai ricercatori de La Trobe University di Melbourne, in Australia e pubblicata sulla rivista “Personality and Individual Differences”.

Il caffè, infatti, nonostante gli indiscutibili pregi, ha anche una serie di controindicazioni che noi tutti conosciamo. Ma all’elenco si aggiunge una nuova nota dolente. Se si è stressati, infatti, il suo uso smodato potrebbe provocare allucinazioni sonore, ovvero si sentono voci e rumori che in realtà non ci sono.

Lo studio è stato condotto su un campione di 92 volontari. Le persone coinvolte nell’esperimento sono state suddivise in 2 gruppi in base alla quantità di stress provato e sul consumo di caffeina. A tutti i partecipanti è stato chiesto di ascoltare un rumore bianco, vale a dire un suono privo di periodicità nel tempo e da ampiezza costante su tutto lo spettro di frequenze. Ne è un esempio il suono della natura, che è sempre diverso e non è mai ciclico.

Successivamente, ai volontari è stato detto che all’interno del rumore bianco, avrebbero sentito la canzone “White Christmas” di Bing Crosby e che non appena l’avessero percepita avrebbero dovuto premere un pulsante. Di fatto, gli studiosi non hanno mai trasmesso quella canzone, tuttavia, alcuna delle persone hanno dichiarato di averla sentita. Ad avvertire la musica, sono stati soprattutto i soggetti più stressati e che avevano consumato maggiori quantità di caffè (5 tazzine).

Uno dei ricercatori impegnati nello studio, Simon Crowe, ha dichiarato:

La combinazione di stress e caffeina ha prodotto degli effetti simili a quelli di una psicosi.

Di per sé, il caffè non contiene sostanze definibili allucinogene, ma possono assumere questo aspetto in presenza di un forte stress. Perciò, il modo migliore per gustare un buon caffè è nei momenti di relax. Se si è stressati, allora, meglio optare per una spremuta di frutta o un bel frullato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>