Brasile 2014, i consigli degli chef per non ingrassare guardando le partite

di Mariposa Commenta

dieta tv

Tutti pronti a guardare le partite di Brasile 2014, magari a tarda notte, sul divano rosicchiando qualcosa. Attenzione alla linea. Chef e Foodblogger hanno elaborato dei consigli per seguire gli azzurri senza prendere peso. Prima di tutto vietato piatti pesanti per fare in fretta: il junk food o il panino con la porchetta non può essere il fil rouge delle vostre partite.

 

Gli chef consigliano il ready to eat, che non richiedono competenze tecniche e si preparano in fretta. Sono eccessivamente pesanti e senza molti condimenti (61%), che potrebbero appesantire la visione della partita, che siano sani (32%) a base di ortaggi e verdure (53%), con cui condire soprattutto insalata di riso (65%) e pasta fredda (52%). Igor Macchia, chef con una stella Michelin de “La Credenza di san Maurizio Canavese” di Torino, a LaStampa propone:

Per una serata davanti alla Tv durante i Mondiali, vedrei bene degli spaghetti artigianali con una salsa di zucchine (verde), polvere di pomodori secchi (rosso) e cubetti di mozzarella di bufala (bianco) da accompagnare con una birra artigianale e tanta allegria. Se non si ha tempo per mettersi ai fornelli tutta la sera e non perdersi nemmeno un minuto dell’inizio della partita, ottimi da utilizzare sono i sughi e condimenti già pronti da versare direttamente sulla pasta.

Ottima proposta anche quella dei Foodblogger che propongono finger food, veloci, piccoli. Ricordate di consumare sempre i pasti su piatti da frutta, così da ridurre il volume delle porzioni.  Non devono mai mancare frutta e verdura, con cui si possono anche imitare i colori della nostra bandiera.

 

 

Photo Credit | Thinkstock