Aceto di mele, utile per dieta?

Spread the love

L’aceto di mele è davvero utile per la dieta? Questo prodotto è spesso utilizzato in cucina per dare un determinato gusto a piatti crudi e cotti. Apporta però qualcosa ai regimi alimentari restrittivi?

Aceto di mele buon rimedio naturale

La domanda sorge spontanea visto che negli ultimi anni è stato spesso chiamato in causa proprio all’interno di diete dimagranti. Secondo molti come alimento favorirebbe la perdita di peso. Ma è davvero così? È importante fare chiarezza, tenendo conto anche del fatto che spesso tradizionalmente la scelta dell’aceto di mele viene considerata ottimale per combattere il mal di gola.

La prima precisazione che dobbiamo fare come sempre è quella che se dobbiamo perdere peso è meglio affidarsi a un esperto che sarà in grado di scegliere il giusto percorso adatto a noi in base alle nostre caratteristiche alle nostre problematiche ove presenti. Di certo non è consigliabile affidarsi a rimedi fai da te potenzialmente in grado solo di causare danni.

Tornando a parlare dell’aceto di mele quel che è certo è che si tratta di un prodotto che contiene molti antiossidanti e antimicrobici.

Diverse ricerche hanno anche mostrato le sue capacità di controllo sugli alti livelli di colesterolo. Tra i benefici che è in grado di apportare vi è quello di aiutare nella regolazione dei livelli di zucchero nel sangue. Un fattore questo da non sottovalutare se si vuole considerare il suo ruolo potenziale all’interno di una dieta dimagrante. Secondo alcuni studi l’aceto di mele avrebbe sull’organismo un effetto diuretico e saziante. Tenendo bassi livelli di glucosio il corpo umano produce meno insulina e limita l’immagazzinaggio de grassi.

E’ evidente che al momento non è possibile riconoscere effettivamente all’aceto di mele un ruolo di protagonista all’interno delle diete dimagranti, quel che è certo e che può essere considerato un fattore di sostegno al loro interno.

Usarlo con parsimonia sul serio

Quando cuciniamo di solito tendiamo a utilizzare l’aceto di vino per condire insalate o sfumare carne in particolare ricette. Utilizzare l’aceto di mele al suo posto ci consente di ottenere dei gusti più semplicemente meno acidi. Questo non significa però che si possa utilizzare questo prodotto in maniera indiscriminata. E la ragione costa nel fatto che per quanto il suo sapore sembri essere decisamente più morbido l’acidità è comunque presente. E il suo consumo eccessivo può portare problemi allo stomaco e più in generale a livello gastrointestinale.

Il consiglio è quindi quello di utilizzarlo o diluito con acqua o comunque in piccole dosi: la sua sincerità tra le altre cose è in grado di rovinare lo smalto dei denti sul lungo periodo.

Lascia un commento