6 sostituti naturali dello zucchero

di Sara Mostaccio Commenta

Di motivi per trovare sostituti naturali dello zucchero possono essercene tanti e non sono solo dietetici: lo zucchero bianco infatti subisce numerosi processi di lavorazione e raffinazione per diventare tanto candido e pensare ad un’alternativa ha anche ragioni ecologiche e salutistiche.

Per diventare bianco lo zucchero viene trattato successivamente con calce, anidride carbonica, acido solforoso. Dunque viene cotto, raffreddato e cristallizzato, poi centrifugato, filtrato e infine decolorato e nuovamente colorato.

Inoltre per essere assimilato lo zucchero richiede al corpo la disponibilità di vitamine e minerali che sottrae all’organismo. Provoca anche picchi glicemici e conseguenti crisi ipoglicemiche oltre a squilibri intestinali di vario genere, tra cui la produzione di gas. Insomma, di buone ragioni per provare le alternative ce ne sono svariate.

D’altro canto molti dolcificanti sintetici sono stati accusati di essere dannosi per la nostra salute e benché non esistano ancora prove definitive l’aspartame è stato vietato in alcuni paesi come il Giappone. Scopriamo dunque 6 sostituti naturali dello zucchero che non si affidano agli edulcoranti di sintesi.

Zucchero di canna integrale

È lo zucchero al suo stato naturale originale, estratto direttamente dal succo della canna da zucchero dopo la raccolta. È corposo, umido e decisamente marrone.

Miele

Il miele è sempre un’ottima alternativa naturale, anche se non è adatto a chi ha fatto una scelta vegana e non rende bene nella preparazione di dolci che richiedono cottura.

Sciroppo di acero

Si estrae dalla linfa dell’acero e ha un alto potere dolcificante che lo rende utile anche per la preparazione dei dolci. Contiene inoltre calcio, vitamine del gruppo B e potassio insieme al saccarosio.

Succo di agave

Ricco di oligominerali e sali minerali, il succo di agave è un’ottima alternativa naturale allo zucchero ma bisogna accertarsi che sia di buona qualità e non si tratti di un prodotto industriale sottoposto a processi di lavorazione chimica.

Succo di uva

Ha un sapore molto particolare ed è spesso additivato con chiodi di garofano, limone e cannella, dunque non risulta gradito a tutti i palati. Resta comunque un’alternativa percorribile.

Stevia

La polvere di stevia si ottiene da una pianta sudamericana con alto contenuto di saccarosio. Ha un altissimo potere dolcificante ed è particolarmente adatta alle bevande.

Photo Credits | Elena Schweitzer / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>