5 alimenti ricchi di fibre

di Mariposa Commenta

Le fibre sono fondamentali nella dieta, perché sono quelle che tengono allegro il nostro intestino, sono importanti per ridurre il picco glicemico postprandiale e la risposta insulinica. Svolgono un ruolo fondamentale nella prevenzione delle coronaropatie cardiache grazie al miglioramento dei livelli lipidici nel sangue. Ecco quindi cinque alimenti che dovremmo introdurre nella nostra dieta.

 

Mais

Tra gli alimenti più ricchi di fibre troviamo sicuramente i chicchi di mais. È molto energetico ed è utile a chi soffre di intestino pigro e pancia gonfia. E consigliabile anche a coloro che si trovano a dover affrontare un periodo di convalescenza (soprattutto bambini e anziani). Il mais ha proprietà naturalmente antinfiammatorie ed è un alimento privo di glutine, dunque adatto anche ai celiaci.

Lampone

Chi resiste ai frutti di bosco? Il lamponi sono ricchi di fibre e aiutano a mantenere in salute l’intestino regolarizzandolo sia in caso di stipsi sia in caso di dissenteria. Inoltre, contengono acqua (diuretici e anticellulite) e vitamine in quantità.

Carciofi

È un vero e proprio alleato di bellezza, per contrastare la cellulite e perdere peso. Sono considerati un cibo disintossicante per il fegato e un depurativo per il sangue. Ma si tratta anche di vegetali ad altissimo contenuto di fibre, dunque funzionali a diete dimagranti. L’inulina (fibra solubile) contribuisce anche ad abbassare i livelli di colesterolo nel sangue.

Legumi

Sostituti ideali della carne, i legumi servono a fare il pieno di proteine vegetali e di ferro. Fagioli e lenticchie sono, quindi, la base dell’alimentazione ideale per chi soffre di colesterolo alto, patologie cardiovascolari, diabete (la fibra riduce la glicemia) e obesità.

Avocado

Se volete un elisir di lunga vita, scegliete l’avocado, che contiene fibre e di acidi grassi essenziali (Omega 3), che svolgono una potente azione antinfiammatoria e antiossidante, aiutando l’organismo a prevenire l’eventuale insorgenza di patologie degenerative quali i tumori e il Morbo di Alzheimer.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>