La dieta dei piatti pronti

 
Daniela
8 settembre 2009
Commenta

iniziare dieta La dieta dei piatti pronti

La fine delle vacanze estive coincide con il rientro alla vita frenetica di tutti i giorni, piena di impegni lavorativi che non lasciano il tempo e la voglia di cucinare; con questi nuovi ritmi si finisce spesso con l’assumere dei comportamenti alimentari sbagliati e di incamerare più calorie di quanto sia necessario. Ecco perché è stata inventata una dieta detta “dei piatti pronti”!

Grazie anche a surgelati e scatolette, questa dieta viene incontro alle esigenze di chi ha poco tempo da passare in cucina. Richiede un minimo di impegno, ma premia facendo scendere sensibilmente l’ago della bilancia. Fornisce circa 1.100 calorie al giorno, permette di perdere due chili in quattro giorni, e può essere ripetuta al bisogno.

Accanto a carne, pesce, frutta e verdura è presente il riso, da scegliere preferibilmente nella versione integrale ricca di vitamine, minerali e fibre che mantengono regolato l’intestino e liberano l’organismo da scorie e tossine.

Schema della dieta

Tutti i giorni al risveglio bere un bicchiere di acqua oligominerale naturale con due cucchiai di succo di limone

Primo giorno

Colazione: un frullato preparato con due fette di melone, un albicocca e una prugna, un bicchiere di tè freddo senza zucchero
Spuntino: una spremuta di pompelmo
Pranzo: un’insalatona mista, un uovo sodo, 80 g. di tonno al naturale, una fetta di anguria
Spuntino: un vasetto di yogurt magro con due cucchiai di frutti di bosco freschi o surgelati
Cena: 200 g. di petto di pollo alla griglia condito con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva e succo di limone, un piatto di carote grattugiate condite con olio e succo di limone

Secondo giorno

Colazione: un vasetto di yogurt magro con due albicocche a pezzetti, un bicchiere di tè freddo senza zucchero
Spuntino: un bicchiere di succo di mela
Pranzo: un piatto di riso bollito (80 g. a crudo)  passato sotto l’acqua fredda e condito con pomodori e peperoni a pezzetti, sottaceti a piacere e un cucchiaino di olio, un piatto di insalata mista, un bicchiere di tè freddo senza zucchero
Cena: 200 g. di pesce spada alla griglia con succo di limone, un piatto di spinaci surgelati sbollentati e passati in padella con un cucchiaino d’olio

Terzo giorno

Colazione: un frullato preparato con due fette di melone, un albicocca e una prugna, un bicchiere di tè freddo senza zucchero
Spuntino: una spremuta di pompelmo
Pranzo: 200 g. di roast beef con succo di limone, un piatto di melanzane e peperoni alla griglia anche surgelati con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva
Spuntino: 3 albicocche, un bicchiere di tè freddo senza zucchero
Cena: un’insalatona mista preparata con verdure a piacere, 200 g di filetto di salmone in scatola conservato al naturale e condito un cucchiaino d’olio, una fetta di melone

Quarto giorno

Colazione: una coppetta di fragole o frutti di bosco freschi o surgelati, un bicchiere di tè freddo
Spuntino: una spremuta d’arancia
Pranzo: 120 g. di carpaccio di salmone o di un altro pesce condito con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva e succo di limone, un piatto di insalata mista condita con un cucchiaino d’olio
Cena: un’insalatona mista preparata con verdure a piacere e 100 g. di gamberetti in vasetto, condita con un cucchiaino d’olio

Articoli Correlati
Lista Commenti