Depurare il fegato con l’aiuto delle erbe medicinali

 
Daniela
7 gennaio 2012
2 commenti

Dopo gli stravizi alimentari delle feste il fegato è senz’altro stressato e ha bisogno di purificarsi; per farlo si può ricorrere all’aiuto delle erbe medicinali, molte di esse dalla forte azione disintossicante e depurativa. Per stimolare il funzionamento del fegato ed aiutarlo a smaltire gli eccessi, bisogna per prima cosa riattivare la diuresi e regolarizzare il funzionamento dell’intestino, tutti processi nei quasi possiamo essere aiutati dalle erbe dall’azione depurativa, da assumere principalmente sotto forma di infuso, decotto o tisana.

Il Carciofo

Il carciofo contiene molti principi attivi capaci aiutare e depurare il fegato e a proteggerlo dalle tossine e dalle infezioni; è in grado di aumentare la secrezione della bile e di ridurre la concentrazione del colesterolo; il carciofo è ottimo per facilitare la cattiva digestione perché è in grado di stimolare la produzione delle secrezioni gastriche, inoltre è indicato anche nell’alimentazione dei diabetici perché favorisce l’abbassamento del livello di zucchero nel sangue. Il carciofo può essere assunto sotto forma di succo ottenuto dalle foglie fresche, di estratto secco, ovvero in capsule e in infuso preparato con 100 g. di foglie, radici e fusto in un litro d’acqua.

Il Cardo mariano

Il cardo mariano è in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi sulle cellule epatiche, e il suo componente principale, cioè la silimarina, svolge importanti azioni nel nostro organismo; il cardo mariano è senz’altro una delle erbe depurative per il fegato più usate perché è in grado di proteggerlo dall’azione delle tossine e degli agenti inquinanti rilasciati dall’organismo durante la digestione; inoltre, il cardo mariano, possiede un grande potere disintossicante, tanto da essere usato, nell’antichità, come antidoto contro l’avvelenamento dai funghi.

Il Tarassaco

Il tarassaco, conosciuto anche con il come popolare di Dente di leone, è un’altra erba molto benefica per il fegato, oltre che diverse altre patologie; viene usato da chi ha problemi digestivi ed è anche un valido aiuto contro la cirrosi epatica. Le foglie e le radici del tarassaco agiscono sul sistema gastrointestinale, sono efficaci in caso di difficoltà digestive, di disturbi della cistifellea e sono in grado di stimolare la funzione renale ad ostacolare la formazione dei calcoli. Inoltre, il tarassaco contiene delle sostanze amare in grado di stimolare la produzione del liquido biliare che influenza in modo benefico l’appetito e la digestione.

La Bardana

La bardana è una pianta molto usata in caso di problemi della pelle, ma possiede anche delle ottime proprietà depurative e diuretiche, oltre ad essere utile per stimolare le funzioni biliari ed epatiche. Molti studi ne hanno evidenziato l’azione stimolante sul fegato e sulla cistifellea e la capacità di diminuire il tasso di zucchero nel sangue. La parte della bardana che si usa di più è la radice che può essere assunta sotto forma di decotto, facendo bollire per 20 minuti in un litro d’acqua, una manciata di radici fresche tagliate a dischetti; filtrate e bevete a digiuno tre bicchieri al giorno di questo decotto.

La Betulla

La betulla possiede molte proprietà benefiche, tra le quali quella astringente, disinfettante, antisettica e quella diuretica, è molto utile anche per combattere il diabete e in caso di disturbi legati al fegato e all’apparato digerente, in quanto è in grado di migliorare la qualità del loro funzionamento. Le parti da usare per ottenere decotti depurativi, utili anche contrastate la cellulite, sono le foglie, ricche di principi attivi che stimolano la diuresi e frenano la ritenzione dei liquidi nei tessuti.

Il Rosmarino

Generalmente il rosmarino viene considerata solo un’erba aromatica da usare per insaporire i cibi in cucina, eppure è una pianta che possiede diverse proprietà benefiche, tra le quali quelle nei confronti del fegato. Se soffrite di disturbi spastici in forma lieve o di problemi del tratto gastrointestinale, assumete una tazza di infuso al rosmarino tre volte al giorno; per prepararlo basta un cucchiaino di foglie di rosmarino da sciogliere in 150 ml d’acqua bollente e lasciare riposare per 15 minuti. Se, invece, avete problemi alla bile, immergete un panno nell’infuso bollente, strizzatelo e applicatelo sulla parte che vi fa male.

La Genziana

La genziana viene usata soprattutto come amaro-tonico grazie alle sue proprietà digestive e depurative e per questo è largamente impiegata nella preparazione di aperitivi e preparati eupeptici. Per facilitare la digestione messa a dura prova dagli eccessi dei giorni festivi può essere utile assumere un paio di volte al giorno un infuso di genziana, ottenuto versando in un quarto di litro di acqua bollente mezzo cucchiaino di radice di genziana essiccata e sminuzzata; fate riposare per dieci minuti, filtrate e bevetene una tazza mezz’ora prima dei pasti.

L’Ortica

La medicina popolare raccomanda di bere la tisana di ortica per combattere i disturbi al fegato e alla bile e anche contro le malattie della milza; l’ortica è anche un ottimo diuretico, tonico e astringente. La tisana di ortica si prepara versando in una tazza tre o quattro cucchiaini di ortica e dell’acqua bollente, fate riposare per dieci minuti, poi filtrate e bevete il preparato tre o quattro volte al giorno

La Cicoria

La tisana di cicoria è utilissima in caso di problemi legati alla digestione, come gonfiore, sensazione di pienezza e disturbi alla secrezione biliare; la cicoria aiuta anche la cistifellea e a svuotarsi e rilassa i muscoli della pancia. In caso di disturbi di questo genere è bene bere una tazza di tisana prima e dopo i pasti; la tisana si prepara mettendo a bollire le foglie secche nell’acqua calda, si lascia riposare per una decina di minuti e poi si filtra il tutto.

Photo Credit: Thinkstock

Articoli Correlati
Cardo mariano per proteggere il fegato

Cardo mariano per proteggere il fegato

Il cardo mariano, chiamato anche carciofo selvatico è un’erba aromarica particolarmente efficace per chi soffre di problemi al fegato; questa pianta infatti, è in grado di proteggere il fegato dalle […]

La dieta delle erbe aromatiche

La dieta delle erbe aromatiche

Sicuramente lo sapete già: tutte le erbe aromatiche possiedono delle proprietà benefiche che aiutano l’organismo a stare meglio: pensate, quindi, quanto possono aiutare diverse erbe in uno stesso regime alimentare. […]

Per tonificarti disintossica fegato e colon (prima settimana)

Per tonificarti disintossica fegato e colon (prima settimana)

Il fabbisogno giornaliero di cibo va suddiviso in tre pasti principali cui si possono aggiungere due spuntini (a metà mattina e a metà pomeriggio). La colazione e il pranzo devono […]

La dieta contro il fegato grasso

La dieta contro il fegato grasso

Spiega Antonio Picciotto, del dipartimento di Medicina interna e Specialità mediche dell’Università di Genova ” Tra ciò che mettiamo in tavola e la salute del fegato c’è un legame molto stretto […]

Tutti i consigli per un fegato sano

Tutti i consigli per un fegato sano

Il fegato è la ghiandola più grande del nostro corpo e svolge compiti fondamentali, ma non sempre gli viene dedicata la giusta attenzione: trascurare quest’organo è sbagliato: nonostante sia molto […]

Lista Commenti