Come deve essere la dieta dimagrante adatta ai celiaci

di AnnaMariaCantarella Commenta

L’1% della popolazione mondiale soffre di celiachia e anche in Italia questa patologia è ancora fortemente sottodiagnosticata, sta crescendo sempre di più la conoscenza di questa malattia e con essa anche il numero delle diagnosi. Chi soffre di celiachia deve assolutamente abolire del tutto il glutine dalla sua dieta, eliminando quindi pane, pasta, pizza, dolci e tutti quegli alimenti che contengono il glutine, sia fatti in casa che industriali. Quindi, come deve essere una dieta dimagrante adatta ai celiaci? Cosa si può mangiare per fare una dieta bilanciata senza rischiare carenze nutrizionali?

LA DIETA MEDITERRANEA PER I CELIACI

Innanzitutto, in commercio esistono alimenti alternativi (pasta, pane, crostini) prodotti completamente senza glutine che possono essere un valido sostituto dei classici pane e pasta. Attenzione però: spesso i prodotti gluten free sono ricchi di oli, zuccheri e additivi utilizzati per dare ai prodotti morbidezza e fragranza e quindi possono risultare molto calorici. L’ideale sarebbe provare a fare almeno il pane in casa utilizzando il mix di farine permesse che si trova in farmacia.

CELIACHIA: DIETA NO PROBLEM

Anche un celiaco per dimagrire deve ridurre le calorie. Per una donna, con un dispendio medio di energie giornaliero, va bene una dieta che si aggira attorno alle 1200 calorie al giorno e dalla quale sono esclusi i prodotti contenenti glutine, ma anche gli zuccheri.

DIETA SENZA GLUTINE PER NON CELIACI: CI SONO RISCHI?

In alternativa alla pasta si può mangiare il riso (50 gr al massimo per ogni pasto), per accompagnare le insalate di possono mangiare 2 gallette di riso. Via libera a patate (80 gr al massimo) in sostituzione di pane e pasta, verdure di tutti i tipi, carne, pesce, frutta in dosi controllate (al massimo 130 gr a pasto). Come in ogni dieta, è consigliabile eliminare gli zuccheri raffinati e i dolci senza glutine e bisognerebbe bere almeno 2 litri di acqua al giorno.