Le zuppe invernali ipocaloriche per “spegnere” la fame

di Tippi Commenta

Il segreto per dimagrire, ma senza patire la fame? Le zuppe! Placano l’appetito e deliziano il palato. Iniziare il pasto con un passato di verdura o una zuppa sarebbe utile a contenere le calorie grazie alla loro capacità saziante, addirittura superiore a quella dei cibi solidi. La notizia arriva da uno studio condotto da un team di ricercatori della Oxford Brookes, pubblicato recentemente dall’European Journal of Clinical Nutrition.

La ricerca ha coinvolto un gruppo di 12 adulti, che nell’arco di 3 giorni ha consumato gli stessi alimenti (50 grammi di riso, 70 grammi di pollo e 150 grammi di ortaggi), ma in forme differenti. In questo modo, gli esperti inglesi hanno potuto costatare i fattori legati al senso di sazietà: la pienezza, la velocità di svuotamento gastrico e la risposta glicemica al pasto (l’insulina stimola il centro della sazietà a livello cerebrale).

Dall’esito del test è emerso come il consumo degli alimenti in forma cremosa dia un maggior senso di pienezza, confermato anche dai tempi più lunghi di svuotamento gastrico. Con la crema di riso e verdure si è notato, invece, un leggero innalzamento della glicemia dovuto al fatto che il riso, essendo frullato, è più digeribile rispetto ai chicchi interi.

Quale sarebbe, dunque, la combinazione migliore? La crema di verdura con il riso a chicchi interi, che sazia, ma senza determinare un incremento eccessivo dei livelli glicemici. Come ha spiegato Gabriele Riccardi, professore di malattie del Metabolismo all’Università Federico II di Napoli:

Iniziare il pasto con una zuppa o, meglio, un passato di verdure aiuta a ridurre di circa il 20% l’introito calorico. Frullare o passare le verdure e i legumi libera le fibre in essi contenute e aumenta, infatti, la consistenza e la viscosità della zuppa, inducendo un prolungato senso di sazietà. Invece, le fonti di carboidrati come il riso, l’orzo, la pasta, le patate devono mantenere la loro integrità per rallentare il processo digestivo e limitare l’innalzamento della glicemia.

Creme di verdure light: ricette

Crema di finocchi

Ingredienti (dosi per 4)

  • 5 finocchi
  • 1 cipolla
  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • 100 cl di acqua
  • 2 cucchiai di brodo vegetale granulare senza glutammato
  • Pepe
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato

Preparazione

  1. Pulite i finocchi eliminando le parti esterne più dure e tagliateli a spicchi.
  2. In un tegame fate rosolare la cipolla con l’olio.
  3. Aggiungete i finocchi, il pepe, l’acqua e brodo e lasciate cuocere per mezz’ora. Il sale non serve perché di solito il brodo è già salato a sufficienza.
  4. Una volta che i finocchi si sono raffreddati, frullate tutto sino ad ottenere una crema vellutata. Se la crema vi sembra troppo liquida aggiungete 1 cucchiaio di maizena sciolto i ½ tazzina d’acqua.
  5. Servite con un 1 cucchiaio di parmigiano.

Crema di porri e mela rossa

Ingredienti (dosi per 4 persone)

  • 4 porri
  • 2 mele rosse
  • 4 carote
  • 200 ml di latte
  • 2 cucchiai di brodo vegetale granulare senza glutammato
  • 1 cucchiaio di maizena sciolto i ½ tazzina d’acqua

Preparazione

  1. Lavate bene i porri, tenendo da parte solo la parte bianca.
  2. Pelate le carote e sbucciate le mele.
  3. In un tegame mettete i porri a tocchetti, la mela tagliata a spicchi e le carote tagliate a tocchetti.
  4. Coprite di acqua a filo e aggiungete il brodo. Fate cuocere per 20 minuti o fino a quando le verdure non saranno tenere.
  5. A cottura ultimata eliminate le carote e aggiungete il latte. Frullate il tutto e aggiungete il cucchiaio di maizena per far addensare la crema.

Crema di carciofi

Ingredienti (dosi per 4 persone)

  • 8 carciofi
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 1 scalogno
  • 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
  • Sale e pepe q.b.
  • Acqua q.b.

Preparazione

  • Lavate i carciofi ed eliminate le foglie più dure, le spine e la barbetta interna.
  • Tagliateli a spicchi sottili e lasciateli a bagno in una ciotola con del limone spremuto e un pizzico di bicarbonato.
  • Tritate lo scalogno e fatelo rosolare in un tegame con l’olio d’oliva.
  • Aggiungete i carciofi precedentemente sciacquati  e scolati, copriteli a file con l’acqua e fate cuocere a fiamma bassa con il coperchio per 20 minuti circa.
  • Aggiustate di sale e aggiungete il prezzemolo tritato.
  • Passate i carciofi con il passaverdure e servite la crema ben calda.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>