Le uova non fanno aumentare il colesterolo

di Sara Mostaccio Commenta

Le uova non fanno aumentare il colesterolo, dice una recente ricerca australiana che mette la parola fine alla demonizzazione delle uova. In genere vengono evitate sia da parte di chi soffre di colesterolo alto e patologie collegate ma anche di chi è a dieta non vede di buon occhio la quantità e la qualità di grassi contenuti nel tuorlo.

I ricercatori dell’università di Sidney sostengono che mangiare uova non alza i livelli di colesterolo nel sangue, neppure in persone a rischio di malattie cardiache. Lo studio ha analizzato pazienti diabetici a cui è stato chiesto di mangiare 2 uova al giorno per un periodo di tempo che ha coperto un arco di diversi mesi. Contemporaneamente, però, seguivano una dieta magra e ben bilanciata.

Alla luce di questo risultati possiamo affermare che le uova non alzano il colesterolo? Secondo Nick Fuller, nutrizionista alla guida della sperimentazione clinica, la risposta è sì, purché la dieta sia povera di grassi saturi.

I pazienti hanno seguito una dieta a basso regime di grassi per 3 mesi mangiando 2 uova al giorno per 6 giorni a settimana. Un gruppo di controllo ha mangiato invece meno di 2 uova a settimana pur seguendo la stessa dieta del gruppo precedente, nella quale i grassi saturi erano stati sostituiti con grassi insaturi di buona qualità. Con le parole del medico che ha condotto la ricerca:

“Lo studio mostra che le uova non sono pericolose nel contesto di una dieta sana e che i pazienti di diabete tipo 2 possono in realtà beneficiarne, poiché sono una maniera nutriente e conveniente di migliorare il consumo di proteine e di micronutrienti. Pur essendo stato denigrato per decenni, il colesterolo nella dieta è molto meno dannoso per la salute di quanto gli scienziati non avessero pensato. L’effetto del colesterolo nel cibo sul livello di colesterolo nel sangue è in realtà molto limitato.”

Infatti il colesterolo alimentare non è l’unico di cui dobbiamo preoccuparci. È circa un quinto il colesterolo derivato da alimenti che circola nel sangue mentre il resto viene prodotto autonomamente dal corpo. È tuttavia importante osservare regole alimentari attente alla qualità del cibo e in particolare dei grassi ingeriti.

Photo Credits | Sea Wave / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>