Sugo di pomodoro fresco, benefici

di Redazione

 

 

Il pomodoro, crudo o cotto, è un vero toccasana, è oramai risaputo. Anzi, aumentarne il consumo nella dieta non può che far bene. Del resto, la tradizione culinaria lo esalta da sempre, visto che è l’ingrediente base per condire pasta e pizza in primis, ma non solo. Il sugo di pomodoro, in particolare è protagonista delle nostre tavole. Vediamo insieme quali sono i benefici per la salute.

 

Uno studio recente, condotto dall’Università di Barcellona, pubblicato su Food Chemistry ha messo in evidenza i benefici dovuti alla presenza di ben 40 tipi di polifenoli, che hanno una spiccato potere antiossidante. Il primo sulla lista è senza dubbio il licopene, responsabile della colorazione rossa del pomodoro (ma anche di altri ortaggi e frutta come albicocche, anguria, ecc.) e che il nostro organismo non è in grado di sintetizzare autonomamente, ma occorre introdurlo con la dieta. Secondo la ricerca spagnola, questo polifenolo è in grado di contrastare non soltanto i radicali liberi, responsabili della degenerazione cellulare, ma anche di prevenire le malattie cardiovascolari e alcune forme di cancro, in particolare il tumore alla prostata.

 

È proprio il sugo di pomodoro che permette di assorbire il licopene in quantità significative. Questa sostanza, infatti, per essere assorbita ha bisogno di particolari condizioni: la maturazione, la cottura e la presenza di grassi. Non a caso, la ricetta classica prevede l’aggiunta di olio, l’ideale per il licopene che è liposolubile. Evviva, dunque la pappa al pomodoro, come recitava una vecchia canzone resa celebre da Rita Pavone! Da oggi abbiamo sicuramente un motivo in più per preparare la conserva di pomodoro!

Photo Credit| Thinkstock