Shakti dance: lo yoga che balla

di Daniela 1

Ebbene si: anche lo yoga si trasforma in danza per combattere lo stress e aiutare a trovare la forma fisica, ed assicura armonia, flessibilità, tono muscolare.

Il programma, che riscuote sempre maggiore interesse, si chiama Shakti dance, ed è stato messo a punto negli anni Novanta da Sara Avtar Oliver, un’insegnante di Kundalini yoga, la disciplina che sta alla base di tutti i programmi di yoga, e che è una miscela dinamica di respiro, movimento, stretching, meditazione e rilassamento. Adatto a tutte, è facile da imparare, ed oltre ad agire sul fisico, migliorandolo, permette di raggiungere anche una grande consapevolezza di sé e del proprio corpo.

Le tre parole su cui si fonda la Shakti dance sono: respirazione, attenzione e intenzione. La respirazione, lenta e profonda, guida i movimenti come in ogni corso yoga; ogni gesto, anche il più semplice, viene fatto prestando la massima attenzione e mantenendo una grande concentrazione: essere consapevoli di ciò che si fa significa essere presenti, mentalmente e fisicamente. L’obiettivo finale è quello di stabilizzare l’equilibrio psico-fisico attraverso l’armoniosa fusione di tecniche di respirazione, danza ed esercizi di coordinamenti uniti alla spiritualità dello yoga.

La pratica regolare di questa danza favorisce l’elasticità e tonifica i muscoli di tutto il corpo; coinvolgendo tutti i gruppi muscolari permette di rassodare pancia, gambe e glutei, mentre, attraverso i gesti delle mani, che stimolano i circuiti nervosi, favorisce il riequilibrio energetico.

Inoltre, la Shakti dance  migliora la postura, la capacità respiratoria e snellisce il corpo; i diversi esercizi di allungamento aiutano a contrastare il mal di schiena e ad eliminare le contratture muscolari.

Dal punto di vista psichico i suoi benefici si riscontrano già dopo le prime lezioni, perché distende le tensioni create dallo stress di tutti i giorni, allontana i blocchi mentali ed emotivi creando una maggiore consapevolezza di sé e aumentando l’autostima.

Una normale lezione di Shakti dance si svolge con gruppi di 10-15 persone e dura un’ora e mezza circa, ed è interamente accompagnata dalla musica; si sviluppa seguendo una scansione temporale in otto fasi che, combinate insieme, purificano e risvegliano il corpo.

Commenti (1)

  1. Consiglio a tutti di provare questa disciplina (anche a chi – come me – non ha mai avuto esperienze di danza)……..è veramente un regalo per il corpo e per l’anima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>