Radioterapia e vino: connubio vincente per proteggere la cute e le nostre cellule

di Redazione Commenta

Appena ho letto questa notizia ho pensato subito di girarvela amici di dietaland! Siamo quello che mangiamo, è ormai una detto che ho fatto mio e sulla scia di questo mio pensiero credo anche che quello che mangiamo e beviamo possa fungere da protettore del nostro organismo o addirittura da potenziometro dei nostri apparati. Non crediate che quello che sto dicendo siano esagerazioni perché una ricerca condotta presso l’Ospedale di Campobasso ha evidenziato che un uso moderato di vino durante cicli di radioterapia diminuirebbe i danni cutanei del ben 75% rispetto a pazienti astemici.

Come ci dice Alessio Morganti, direttore dell’unita’ di radioterapia:

“I nostri dati mostrano che il consumo giornaliero moderato di vino presenta un rischio di danni cutanei mediamente inferiore del 75% rispetto ad una paziente astemia. Questo lavoro va nella stessa direzione di alcuni studi precedenti, condotti in altri laboratori internazionali, che avevano mostrato come le componenti non alcoliche del vino, soprattutto i polifenoli, abbiano la capacita’ di proteggere il Dna dalle radiazioni. Naturalmente c’e’ ancora molto lavoro da fare per scandagliare nei dettagli questi effetti positivi del vino, ad esempio studiare se c’e’ differenza tra bianco e rosso. Un punto cruciale sara’ confermare direttamente il ruolo della componente non alcolica del vino, che potrebbe aprire la strada ad un uso terapeutico di quegli antiossidanti. In ogni caso la possibilita’ che una particolare dieta o abitudine alimentare possa ridurre gli effetti collaterali della radioterapia e’ un’acquisizione decisamente imprevista e innovativa”

La radioterapia rimane ancora, insieme alla chemiotrerapia, il trattamento d’elezione per la prevenzione di insorgenza di metastasi, ma i suoi effetti collaterali non sono sempre ben accettati dai pazienti. Certo far cominciare a bere pazienti astemici fino a quel momento, non è sicuramente un buon consiglio tuttavia da queste ricerche emerge ancora una vola come la dieta mediterranea sia ancora una delle diete più valide per mantenere inalterato il connubio bellezza e salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>