Psillio contro la sindrome metabolica

Psillio contro sindrome metabolica

Chi soffre di stitichezza conosce bene i semi di psillio, ma sembra che non abbiano soltanto un’azione lassativa. Queste mucillagini, infatti, sembra che siano efficaci anche contro la sindrome metabolica, una condizione clinica associata a diversi fattori di rischio quali l’obesità, la sedentarietà, ecc., che aumentano le probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari, ictus e diabete. A sostenerlo, è uno studio revisionale della Curtin University di Perth, in Australia, pubblicato su Obesity Review.

I semi di psillio sono famosi per l’effetto lassativo, leggermente superiore anche all’azione della crusca. I semi, infatti, in presenza di liquidi, aumentano di volume formando un gel che a sua volta aumenta e ammorbidisce la massa fecale, facilitando così l’evacuazione, favorendo nel contempo il senso di sazietà, permettendo di ingerire meno quantitativi di cibo.

I semi di psillio, inoltre, contribuiscono a ridurre l’assorbimento intestinale dei grassi, diminuendo il colesterolo totale, senza intaccare quello buono (HDL), ma anche l’assorbimento intestinale degli zuccheri, con diminuzione del picco glicemico dopo il pasto e con potenziamento dell’efficacia dei farmaci ipoglicemizzanti.

I ricercatori australiani hanno esaminato diversi studi condotti tra il 1980 e il 2012 ed è emerso come i semi di psillio possano essere un valido aiuto anche in caso di sindrome metabolica, migliorando la risposta all’insulina, i livelli di glucosio nel sangue, il profilo lipidico e regolarizzando anche la pressione sanguigna.

Gli autori della ricerca hanno concluso dichiarando che:

Globalmente, l’integrazione di psillio potrebbe essere promossa nei pazienti che presentano fattori di rischio da sindrome metabolica, quali ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia, iperglicemia, e può anche svolgere un ruolo nel controllo del peso corporeo, la forma, l’appetito e l’ipertensione. Tuttavia, ulteriori indagini sono ancora necessarie.

I semi di psillio sono altamente tollerati, possono essere somministrati anche in gravidanza e durante l’allattamento. Sono controindicati, invece, nei pazienti con occlusione intestinale. Inoltre, possono ridurre l’assorbimento intestinale di altre sostanze curative, perciò vanno assunte almeno 1 ora prima o almeno 3 ore dopo l’ingestione dello psillio.

Photo Credits|ThinkStock

Condividi l'articolo:

15 commenti su “Psillio contro la sindrome metabolica”

  1. F*ckin’ awesome things here. I’m very glad to see your post. Thanks a lot and i am looking forward to contact you. Will you kindly drop me a mail?

    Rispondi
  2. Hi there! This is kind of off topic but I need some advice from an established blog. Is it difficult to set up your own blog? I’m not very techincal but I can figure things out pretty quick. I’m thinking about making my own but I’m not sure where to begin. Do you have any points or suggestions? Thanks

    Rispondi
  3. Just want to say your article is as astounding. The clearness to your put up is just cool and that i could think you are a professional in this subject. Fine with your permission allow me to clutch your feed to keep updated with approaching post. Thank you a million and please keep up the enjoyable work.

    Rispondi
  4. The next time I read a blog, I hope that it doesnt disappoint me as much as this one. I mean, I know it was my choice to read, but I actually thought youd have something interesting to say. All I hear is a bunch of whining about something that you could fix if you werent too busy looking for attention.

    Rispondi
  5. Good day very cool site!! Guy .. Excellent .. Superb .. I will bookmark your web site and take the feeds additionally?KI’m satisfied to find so many useful information here within the put up, we’d like develop more strategies on this regard, thank you for sharing. . . . . .

    Rispondi

Lascia un commento