La dieta per la sindrome metabolica

di Redazione Commenta

Per sindrome metabolica si intende un insieme di squilibri del metabolismo collegati a ipertensione, sovrappeso, colesterolo alto, sedentarietà ed eccesso di appetito, spesso di origine nervosa: quale dieta per la sindrome metabolica, dunque? Proviamo a scoprire quali criteri seguire per un’alimentazione corretta.

Il primo passo per ricondurre a livelli accettabili i valori alterati è intervenire sulla dieta. Accogliere i dettami della dieta mediterranea è una scelta positiva, mantenendo un giusto equilibrio tra i nutrienti, senza rinunciare ai grassi ma scegliendoli di buona qualità.

Sì quindi a grassi provenienti da pesce, frutta secca e olio extravergine di oliva, no a grassi idrogenati. Vanno moderati burro, sale, zucchero raffinato e alcol, concedendosi al massimo solo un bicchiere di vino. Preferite frutta e verdure di stagione che apportano vitamine e minerali aumentando nel contempo il senso di sazietà.

In generale gli studi hanno mostrato che per ridurre le alterazione metaboliche è già sufficiente perdere il 10% del peso iniziale. Perciò bisogna scegliere una dieta ipocalorica e iposodica, ricca di fibre, con zuccheri semplici provenienti soprattutto da cereali integrali e un basso apporto di colesterolo.

Vanno dunque ridotti gli alimenti troppo ricchi di acidi grassi saturi come formaggi e carni grasse, dolci industriali, burro e margarina, che aumentano il livello di colesterolo nel sangue. Tra le proteine bisogna preferire quelle provenienti dal pesce e dalle carni bianche.

È importante anche abbinare alla giusta alimentazione una serie di buone abitudini, abbandonando quelle vecchie: può aiutare smettere di fumare e dedicarsi all’attività fisica per qualche ora a settimana, calibrando però l’intensità dello sforzo con attenzione e su consiglio del medico.

Photo Credits | monticello / Shutterstock.com

Offerte e promozioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>