NutriMi presenta la nuova Piramide degli alimenti

La Dieta Mediterranea è famosissima, ma viene seguita poco. In occasione della giornata inaugurale di NutriMi, gli esperti hanno presentato un’anticipazione della “nuova” Piramide degli alimenti, che sarà tenuta a battesimo durante la prima Conferenza Mondiale sulla dieta mediterranea il prossimo 7 e 8 luglio a Milano (www.ifmed.org).

nutrimi

“La nozione di dieta mediterranea ha conosciuto un’evoluzione progressiva negli ultimi 50 anni: da modello per un’alimentazione salutare ed equilibrata è oggi diventata modello di dieta sostenibile”.

Ha commentato Luis Serra Majem dell’Università di Las Palmas de Gran Canaria e presidente di IFMeD. La nuova Piramide è studiata per considerare da un lato la salute dall’altro la situazione socio-economica e la sostenibilità ambientale. Un esempio è il pesce: sono pochi quelli che lo consumano nelle quantità indicate. Quali soluzioni per incrementarne l’assunzione? Ecco che cosa ha risposto Licia Iacoviello del Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione, IRCCS Istituto Neurologico Mediterraneo Neuromed:

“Abbiamo condotto uno studio epidemiologico di coorte su 25.000 italiani: una recente analisi dei dati emersi ha dimostrato i benefici sulla salute, cardiovascolare in particolare, derivanti dal consumo di almeno 2 porzioni di pesce a settimana. E le qualità del pesce fresco sono riscontrabili anche nel pesce in conserva, soprattutto grazie al contenuto di Omega-3. Praticamente, grazie alla sinergia tra i diversi nutrienti, la conserva è meglio di un integratore”.

Insomma, si può mangiare bene senza spendere molto. Bisogna impegnarsi e considerare la dieta come un’assicurazione per il proprio futuro. Non è solo una questione estetica: curarsi vuol dire invecchiare bene e prevenire numerose malattie.

Condividi l'articolo:

5 commenti su “NutriMi presenta la nuova Piramide degli alimenti”

  1. It’s the best time to make some plans for the longer term and it’s time to be happy. I’ve read this publish and if I may just I desire to suggest you few attention-grabbing issues or tips. Maybe you can write next articles relating to this article. I desire to read even more things about it!

    Rispondi

Lascia un commento