Non sentire bene i sapori è positivo: vuol dire che si sta dimagrendo

Spread the love

Mangiare con gusto e uno dei piaceri della vita. Avete mai avuto però la sensazione di non sentire bene i sapori? No, non siatene rammaricati. Secondo il gruppo di ricerca di John Morton, responsabile della chirurgia bariatrica alla Stanford University, è un ottimo segnale: vuol dire che state dimagrando.

  

È il gusto a dirci se stiamo dimagrendo, prima della bilancia. Ovviamente i test sono stati condotti su una selezione di persone sottoposte a chirurgia bariatrica. Nei casi in cui, infatti, l’obesità è patologica al punto da compromettere gravemente la salute del paziente, si interviene chirurgicamente, con l’approccio bariatrico che può essere di grande aiuto per controllare il diabete e soprattutto godere di una migliore qualità della vita.

In che cosa consiste? Ci sono diverse tecniche, le più comuni sono il bendaggio gastrico e il by-pass digiuno-ileale. In molti casi successivamente all’operazione i pazienti dichiarano la strana sensazione di percepire chi più e chi meno l’intensità dei sapori. I ricercatori sono partiti proprio da questo dettaglio e hanno confrontato alcune persone operate con degli individui sani. Dalle analisi è emerso che nei pazienti che lamentavano un deciso calo nella percezione dei sapori si registra un calo, a tre mesi dal trattamento, di oltre il 20% del proprio peso corporeo.

Si tratta di un dato nuovo e molto interessante. In futuro, questo dettaglio potrebbe, infatti, essere un parametro per stabilire se l’intervento è realmente funzionato oppure no. Detto ciò se non avete bisogno di un bendaggio gastrico, anche solo mangiare un po’ meno saporito potrebbe essere un buon punto di partenza per consumare meno cibo.

Photo Credits | Photographee.eu / Shutterstock

 

Lascia un commento