Ipertensione addio con un mix di erbe e spezie indiane

di Mariposa Commenta

Come si cura la pressione arteriosa troppo alta? La prima risposta utile è eliminando il sale dalla dieta. C’è però un altro valido alleato e si tratta del Venthamarai chooranam, una miscela di erbe e spezie indiane. A dimostrare l’efficace di questo cocktail è stato un team di esperti del Centre for Toxicology and Developmental Research (CEFT) della Sri Ramachandra University (Chennai, India).

Che cosa contiene Venthamarai chooranam? All’interno contiene petali di loto bianco (venthamarai), cardamomo, zenzero, pepe lungo, aneto, liquirizia e cumino. Lo studio è stato testato sui topi. Sono stati realizzati tre gruppi di cavie, due mesi dopo l’intervento chirurgico, la maggior parte dei ratti sono diventati ipertesi e hanno sviluppato problemi a vasi sanguigni, reni e cuore. Nell’ultima fase sono stati somministrati o un placebo o 400 g di Venthamarai chooranam per chilo di peso e per un totale di 63 giorni. Il tossicologo C. Saravana Babu, coautore dello studio, ha dichiarato:

Prima di tutto, abbiamo testato una dose molto elevata di questo farmaco su tre ratti. Abbiamo scelto i ratti perché sono facilmente disponibili e la loro pressione sanguigna somiglia a quella degli esseri umani. Quando questi non hanno mostrato reazioni avverse, abbiamo iniziato ulteriori test su altri ratti.

Quali sono stati i risultati? Dal terzo giorno la pressione è iniziata a scendere e dopo due mesi aveva valori normali. C’è stata poi una normalizzazione delle arterie carotidee e renali, probabilmente grazie al un aumento del livello di ossido nitrico dovuto alla presenza nel rimedio di un enzima chiamato eNOS.

 

Photo Credit | ThinkStock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>