Esami di maturità, la dieta ideale per rendere al meglio

di Silvana Commenta

Se siete tra gli studenti che quest’anno dovranno affrontare gli esami di maturità sicuramente  già sapete che un’alimentazione sana ed equilibrata può aiutarvi ad affrontare al massimo della forma questo duro periodo di studio. Ma sapete esattamente quali cibi vi possono essere d’aiuto e quali invece andrebbero evitati per non danneggiare il vostro benessere psico-fisico e, di conseguenza, influire negativamente sul vostro rendimento?

Di seguito, insieme ad alcune regole generali che è sempre bene rispettare, troverete una dieta anti-stress elaborata da Coldiretti in occasione degli esami di maturità 2009.

Dieta ed esami di maturità: alcune indicazioni generali

  • Suddividete l’assunzione giornaliera di calorie in cinque pasti principali: colazione, spuntino di metà mattina, pranzo, merenda e cena;
  • Scegliete yougurt e/o frutta a merenda o per lo spuntino di mezza mattina;
  • Non fate mai mancare sulla vostra tavola cibi ricchi di vitamine e minerali (prime fra tutti frutta e verdura);
  • Non esagerate con il caffè e riducete il consumo di alcolici.

Esami di maturità, affrontateli al meglio con la dieta anti-stress

Come accennato in apertura, Coldiretti ha pensato bene di elaborare una dieta anti-stress dedicata agli studenti che si apprestano ad affrontare la maturità a partire dal prossimo 25 Giugno. In realtà, più che una dieta classicamente intesa, si tratta di una serie di consigli sullo stile alimentare più adatto da seguire per mantenere forza e concentrazione. Vediamoli:

  • Evitare cibi troppo elaborati o conditi e preferire piuttosto piatti semplici a base di pasta, riso e verdura;
  • Evitare snack troppo dolci o salati (patatine fritte o cioccolata) e bevande come tè, caffè e alcolici (che disturbano il sonno e causano un cattivo risveglio);
  • Aumentare il consumo di cibi che contengono triptofano, un amminoacido che stimola la sintesi della serotonina, il cosiddetto “neurotrasmettitore del benessere”. Via libera quindi al consumo di alimenti ricchi di zuccheri semplici come la frutta dolce di stagione;
  • Non esagerare con il sale e i condimenti troppo piccanti;
  • Per favorire il riposo notturno può essere utile privilegiare nel pasto serale il consumo di lattuga e cibi insaporiti con aglio e cipolla che, grazie alle notevoli proprietà sedative, conciliano il sonno. Allo stesso scopo è consigliabile bere un bicchiere di latte caldo poco prima di andare a letto.
  • Anche se i cibi troppo calorici sono sconsigliati, concedersi un dolcetto ogni tanto può avere un piacevole effetto anti-stress e dare una carica di energia in più.

Infine, anche bere qualche tisana addolcita con il miele può giovare al relax.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>