E’ vero che sposarsi fa ingrassare?

di Redazione 3

“Hai visto quanto è ingrassata dopo il matrimonio?” Quante volte  abbiamo sentito questa frase detta da altri o l’abbiamo pronunciata noi stessi? E già, perchè spesso dopo esseri sposati si ingrassa, e non è difficile capire il perchè. Al rientro dal viaggio di nozze infatti i pasti assumono per i novelli sposi una valenza leggermente diversa dal solito e, il più delle volte, è soprattutto la cena a caricarsi per la coppia di significati emotivi e aspettative che la rendono il momento più atteso della giornata.

Proprio verso sera, bramosi di rendersi felici l’un l’altro dopo una giornata di lavoro, è facile che entrambi gli sposini passino un bel po’ di tempo davanti ai fornelli intenti a preparare deliziosi manicaretti e non è insolito che si concedano quel bicchiere di vino in più tanto per scaldare l’atmosfera. Se poi a tutto questo si aggiungono i numerosi pranzi della domenica e le cene con amici e parenti che spesso l’euforia della nuova vita a due porta a organizzare con una frequenza piuttosto ravvicinata, si comprende come sia facile per i neo-sposi ritrovarsi con qualche chilo di troppo.

Naturalmente tutto questo è molto bello e guai a rinunciarvi, a patto però che cucinare pietanze troppo elaborate e/o caloriche non diventi un’abitudine di famiglia. Cosa fare allora per rimanere in linea dopo il matrimonio lasciando inalterato il gusto dolce della luna di miele? Anzitutto imparate ad auto-regolarvi moderando le porzioni e scegliendo, soprattutto alle sera, piatti a base di carni bianche o pesce e/o verdure. Inoltre non dimenticate che anche se adesso vivete insieme ed è piacevole restare a letto un po’ di più quando non si lavora, passare del tempo all’aria aperta e fare dell’esercizio fisico continuerà a farvi bene.

Infine, se ogni tanto volete concedervi uno sfizio, imparate a cucinare light con le nostre ricette ipocaloriche.

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>