La dieta per chi ha il girovita largo

di Daniela 1

Gambe snelle e fianchi stretti, mentre ciccia e rotolini si accumulano sempre intorno al girovita e uno strato di adipe copre i muscoli addominali; basta solo qualche piccola trasgressione alimentare per notare subito le classiche “maniglie dell’amore”: sono i tratti tipici della donna di costituzione cosiddetta “androide” o “a mela”. Così, anche quando si perdono un paio di chili di troppo, il risultato finale è in ogni caso un punto vita più largo rispetto al resto del corpo, e perciò, anche una silhouette che risulta poco armonica.

Per perdere un paio di chili e snellire il punto vita occorre innanzitutto regolarizzare il metabolismo e non rimanere a lungo a digiuno; la cosa migliore è scegliere un’alimentazione equilibrata con orari dei pasti regolari. Per facilitare la digestione, adottate una dieta dissociata, cioè consumate i carboidrati a pranzo e le proteine a cena; in più, ricordate di assumere vegetali e frutta per stimolare le funzioni di intestino e fegato. Infine, cercate di fare un po’di movimento, basta anche una semplice passeggiata di 10-15minuti, e alcuni eserciti mirati, come addominali e hula hoop.

La dieta dissociata ideale è di circa 1.200 calorie al giorno, e si basa su un piatto unico; il pranzo inizia con un’insalata mista a base di verdure amare, come cicoria, radicchio e insalata belga, dalle proprietà disintossicanti, e si conclude con un primo piatto a base di pasta, riso o cereali, mentre è sempre bene consumare la frutta lontano dai pasti.

A cena, invece, il menù prevede un piatto proteico a base di pesce, carne, uova e affettati, e un contorno di verdure cotte; meglio evitare il consumo di latte, formaggi, pane e di alimenti che contengono lieviti, per ridurre il gonfiore addominale e favorire lo smaltimento delle tossine. Infine, prima di andare a dormire fa bene una tisana depurativa a base di tarassaco e carciofo per eliminare le tossine.

Il menù di base

Al risveglio: due o tre bicchieri di acqua oligominerale naturale a temperatura ambiente
Colazione: tè verde dolcificato con fruttosio, due fette biscottate integrali, un cucchiaino di composta di frutta al naturale
Spuntino: un frutto di stagione
Pranzo: insalata mista con verdure amare come cicoria e insalata belga, condite con due cucchiaini d’olio d’oliva, succo di limone o aceto di mele; 60 g. di spaghetti di riso con verdure come zucchine, carote e patate saltate in padella
Merenda: uno yogurt alla frutta
Cena: verdure cotte, come spinaci e fagiolini al vapore, condite con due cucchiai d’olio extravergine d’oliva e prezzemolo, 120 g. di carne bianca ai ferri oppure di pesce al forno
Prima di dormire: una tisana depurativa con carciofo e tarassaco

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>