Dieta mima digiuno per le difese immunitarie

di Sara Mostaccio Commenta

La dieta mima digiuno aiuta a rinforzare le difese immunitarie, lo dimostrano studi recenti che hanno scoperto come ridurre le calorie abbia effetti protettivi sulla salute. Secondo Valter Longo, che sostiene questo regime alimentare ed esce in Settembre con un nuovo libro sul tema, la dieta mima digiuno ha ottimi effetti sul sistema immunitario.

La novità riguarda coloro che sono ammalati di tumore: la dieta mima digiuno, in combinazione con la chemioterapia, agisce positivamente sul sistema immunitario che diventa più forte e capace di fronteggiare l’avanzata della malattia.

L’ultimo studio sull’argomento ha riguardato il cancro al seno e il melanoma ed è stato condotto proprio dal gruppo di Valter Longo che dirige l’istituto di longevità della University of Southern California di Los Angeles ed è responsabile del laboratorio di Longevità e Cancro dell’IFOM di Milano.

Nel contempo, un altro studio apparso sulla rivista BMC Cancer ha dimostrato che la dieta mima digiuno su pazienti oncologici protegge il corpo dagli effetti collaterali del trattamento chemioterapico.

Di cosa si tratta, con precisione? L’idea di base della dieta è quella di simulare il digiuno all’interno di un regime alimentare ipocalorico. Studi recenti hanno evidenziato come possa avere ricadute positive su organismi sani, prolungandone la vita, come su organismi ammalati, migliorando le difese del sistema immunitario.

Ponendo le cellule maligne in condizione di malnutrizione, l’efficacia della chemioterapia risulta potenziata. La crescita di tumori si rallenta, le cellule sane risultano più protette. Secondo gli studi dei ricercatori, 3 cicli di dieta mima digiuno abbinati a terapia a base di doxorubicina determinano l’aumento del 33% dei globuli bianchi e il raddoppio delle cellule progenitrici del midollo osseo che creano cellule T, cellule B e cellule K, efficaci nel contrasto del tumore.

Photo | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>