Contro cellulite e grassi usa la cassia nomame

di Redazione

La Cassia nomame è ricca di luteolina e di altre sostanze che inibiscono l’azione delle lipasi, gli enzimi del pancreas utilizzati nella digestione dei grassi ingeriti  con i cibo. In parole povere, ciò significa che questa pianta può ridurre fino al 30% l’assorbimento dei grassi, limitando così l’apporto calorico complessivo e diminuendo il livello di trigliceridi e colesterolo nel sangue.

La Cassia nomame svolge anche un’efficace azione antigonfiore, per una pancia piatta, ed agisce contro la ritenzione idrica, rappresentando così un valido rimedio contro la cellulite. Infine, l’assunzione degli estratti di questa pianta rigenera la pelle ed è particolarmente utile in caso di smagliature, per ridurle, o eliminarle, se nella prima fase. Una dieta ricca di carne, salumi, burro, formaggi e alimenti fritti provoca uno squilibrio dei metabolismo a causa dell’eccesso di grassi saturi. Ciò provoca squilibri ormonali e sovrappeso.

Se il tuo corpo è intasato dì grassi, l’adipe si accumula su fianchi, glutei e nella parte inferiore dell’addome e spesso hai la sensazione di avere la pancia gonfia. In questi casi, prendi una capsula di Cassia nomame ai pasti, mangiando. Vuoi rendere la cassia veramente efficace? Basta assumerla regolarmente, ogni giorno per un mese, e seguire queste tre semplici regole alimentari:

  • consuma semi oleosi (zucca o girasole) che contengono acidi grassi essenziali e minerali che stimolano il metabolismo. Ne bastano 2 cucchiaini al dì;
  • cuoci gli alimenti a vapore o ai ferri, evitando le cotture che arricchiscono i cibi di grassi e tossine;
  • per condire utilizza solo l’olio extravergine d’oliva. E per completare il tuo programma snellente, adotta due volte a settimana il menu qui riportato ed evita eccessi alimentari nei rimanenti giorni della settimana.

Menù anti adipe con la cassia:

Colazione e spuntini: Una tazza di latte di riso (o soia) con caffè; 2 fette biscottate con 2 cucchiaini di confettura (o miele); uno yogurt con 2 cucchiaini di semi di girasole.

Pranzo: Un’insalata di radicchio (o lattuga); 80 g di pasta al pomodoro (o ragù, pesto ecc.); 1 capsula di cassia; 120 g di tacchino (o pollo) arrosto; 1 mela (o pera).

Cena: 200 g di pesce al cartoccio (o 4 cucchiai di legumi come fagioli, ceci ecc.; oppure 2 uova); una capsula di cassia; 70 g di pane integrale; una mela (o pera).