Come passare un Natale in forma

di Siry 1

Anche quest’ anno si rinnoverà l’appuntamento con le festività natalizie, momento per stare insieme e festeg­giare… mangiando. Molti in questi giorni si chiedono come fare a sfuggire ai chili di troppo, che come un regalo poco gradito si ritroveranno in casa dopo aver smontato l’albero di natale. I consigli molte volte deludono e le persone si limitano a dire “beh già lo sapevo. L’ ho sentito in tv o dal dietologoMa c’è da chiedersi: tutti questi consigli che sentiamo o conosciamo, triti e ritriti, li seguiamo mai? O aspettiamo sempre che qualcuno, magari proprio Babbo Natale, arrivi quest’anno con la bacchetta magica per farci rimanere in forma anche dopo ripetute abbuffate?

 Il primo consiglio  è limitare ai giorni “rossi”  del calendario gli strappi alla regola; ciò significa non cominciare già dal primo giorno di dicembre ad aprire pandori e panettoni per accompagnare colazioni o merende ipercaloriche. Sfruttiamo invece la vigilia, il Natale, San Silvestro soprattutto come momenti per stare insieme, parlando e non solo masticando, alternando a tavola alimenti più elaborati a verdure leggere. Cerchiamo di alimentarci in modo controllato il giorno prima del dì di festa, in  modo che questo possa essere un momento atteso sia dal nostro spirito sia dal  nostro stomaco.

Per quel che riguarda i dolci, cerchiamo di mettere a tavola porzioni più piccole di  panettone o torrone: è inutile mangiare un’intera fetta di pandoro per poi correre a leggere sul retro della scatola le calorie per 100 gr! Meglio assaporare e gustare, invece di finire il pranzo parlando della dieta da cominciare il fatidico lunedì dopo le feste. Evitiamo poi di bere troppe bevande gassate e alcolici, in particolare a stomaco vuoto. Ma soprattutto dedichiamo un po’ del nostro tempo libero al movimento: dopo il pranzo, prima di giocare a tombola, invece di spostarci dalla sedia alla cucina a quella della sala da pranzo , andiamo a fare una bella passeggiata.

Bastano 30’ al giorno per mantenersi in forma e riscoprire il piacere di camminare con le persone cui vogliamo bene. Sarebbe bello infatti, se poi la befana oltre a portare via le festività portasse via anche i sensi di colpa e i chili di troppo; ma visto che così non sarà, ricordiamoci che sono le buone abitudini di tutto l’anno a salvarci dagli strappi di pochi giorni. Quindi con l’anno nuovo tuta da ginnastica e scarpette, ma soprattutto buona volontà e costanza. Scegliamo un’attività sportiva che ci piaccia e cominciamo il 2010 con il sorriso e non solo borbottando davanti allo specchio. Buone feste in allegria!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>