Pelle perfetta con l’olio di bergamotto

di Daniela Commenta

Il bergamotto è una pianta della famiglia delle Rutacee che però ha origini incerte, anche se probabilmente deriva dalla mutazione di un’altra specie agrumaria. A scopo terapeutico si usa l’olio essenziale, estratto dalla scorza dei frutti: per un litro di olio essenziale ne occorrono circa 200 kg; l’olio di bergamotto contiene acetato di linaline, che ha un forte potere antivirale.

Il suo impiego riguarda prodotti per la cura dell’acne e delle pelli impure grazie alla presenza del limolene, antisettico e tonificante; il nerolo invece riequilibra l’acidità naturale della pelle. L’olio di bergamotto non deve essere applicato puro sulla cute, in quanto può causare irritazioni e arrossamenti. Per la pulizia della pelle del viso sono consigliati bagni di vapore ogni due o tre giorni: mettete 4 gocce di olio essenziale in una terrina di acqua bollente e tenete il viso sopra al vapore per 10 minuti, coprendovi con un asciugamano grande in modo che non si disperda.

L’olio essenziale di bergamotto ha anche un potere antimicotico ed è indicato per combattere la candida nel tratto intestinale; tre gocce di olio essenziale due volte al giorno in una tazza di tè o su un pezzo di pane, sono sufficienti, mentre una dose maggiore potrebbe non essere tollerata dall’organismo.

Il bergamotto possiede anche un’ottima azione rinfrescante, molto utile in caso di febbre alti: diluite un po’ d’olio di bergamotto in acqua fredda e bagnate dei teli di cotone e avvolgeteli intorno ai polpacci. Per finire ecco un altro “trucco” rinfrescante: mettete alcune gocce di olio essenziale nel diffusore di essenze: renderà l’aria più salubre e profumate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>