La sindrome metabolica

 
Silvana
4 ottobre 2010
Commenta

Sindrome metabolica, definizione

Più che una vera e propria patologia, la sindrome metabolica rappresenta una situazione clinica che include una serie di fattori di rischio e sintomi che si manifestano contemporaneamente nell’individuo e sono collegati al suo stile di vita e/o a patologie preesistenti. La sindrome espone ad un elevato rischio di insorgenza di patologie cardiovascolari, diabete e steatosi epatica, rischio che risulta ridotto solo da un drastico cambiamento delle proprie abitudini da parte di coloro che ne sono affetti.

Sindrome metabolica, le cause

La sindrome metabolica è particolarmente diffusa tra gli adulti fra i 50 e i 60 anni di età ma comincia ad interessare sempre più spesso anche i giovani a causa del dilagare dell’obesità infantile, dal momento che il fattore di rischio più importante per la sua insorgenza è senza dubbio il sovrappeso: l’eccesso di grasso corporeo, soprattutto addominale, causa infatti uno squilibrio nel metabolismo dei grassi e degli zuccheri tale da determinare un aumento dei livelli ematici di insulina (iperinsulinemia) che se non conduce direttamente al diabete concorre appunto all’instaurarsi della sindrome metabolica.

Sindrome metabolica, quando viene diagnosticata

La sindrome metabolica viene diagnosticata quando si presentano contemporaneamente 3 o più delle seguenti condizioni:

Circonferenza addominale superiore a 102 centimetri negli uomini e ad 88 centimetri nelle donne (obesità androide);

Colesterolo HDL inferiore a 40 mg/dl negli uomini e a 5o mg/dl nelle donne;

Glicemia a digiuno superiore a 110 mg/dl;

Trigliceridi nel sangue superiori a 150 mg/dl;

Pressione arteriosa superiore a 130/85 mmHg.

Sindrome metabolica, come si cura

Il rischio di insorgenza della sindrome metabolica aumenta con l’età e, come accennato, è correlato allo stile di vita della persona: sedentarietà, alimentazione scorretta e abuso di alcol sono infatti i suoi alleati più formidabili. Ne consegue che per sconfiggerla o, ancora meglio, prevenirla, è assolutamente necessario perdere peso attraverso una dieta sana ed equilibrata e condurre uno stile di vita più attivo.

Lista Commenti