Unghie perfette con la dieta giusta

di Silvana Commenta

Sapevate che la carenza di alcuni nutrienti può causare cambiamenti nell’aspetto delle unghie? Unghie fragili, che si sfaldano e si spezzano facilmente o presentano macchie e striature sono spesso la conseguenza di uno stile alimentare poco equilibrato e/o carente di proteine, vitamine e sali minerali.

Allo stesso modo, l’aspetto dell’unghia ci dice molto sul nostro stato di salute e precisi segni come lesioni e macchie rosse riconducono un occhio esperto alla possibile presenza di problemi di salute specifici. Tuttavia non è di tale aspetto che ci occuperemo in questa sede; piuttosto ci limiteremo a dare indicazioni su quegli innocui inestetismi delle unghie causati da diete squilibrate ai quali è possibile porre rimedio ovviando alle carenze alimentari anche attraverso l’uso di integratori.

Questo ovviamente non esclude la necessità da parte di chi ci legge di rivolgersi a un medico competente, soprattutto prima di procedere all’assunzione di qualsivoglia integratore alimentare.

Vediamoli sinteticamente:

Carenza di proteine: poichè le unghie sono composte per la gran parte di cheratina, una proteina appunto, la mancanza di questi nutrienti fondamentali nella dieta può causare la comparsa di striature bianche sulla supeficie dell’unghia e farla diventare fragile e secca.

Carenza di vitamine del gruppo B:  la carenza di vitamina B12 rende le unghie secche, molto arrotondate e causa la comparsa di inscurimenti ed incurvature delle estremità, mentre le macchie bianche possono dipendere da una carenza di vitamina B6, cui si unisce la mancanza di zinco.

Carenza di vitamina A: uno scarso apporto di vitamina A nella dieta causa un rallentamento nella crescita dell’unghia. La vitamina A infatti è fondamentale per l’adeguata assimilazione delle proteine.

Carenza di vitamina C, acido folico e proteine: la mancanza di questi nutrienti può essere all’origine della cosiddetta pipite, ovvero quello stato per cui le cuticole protettive alla base dell’unghia si spezzano e si sollevano.

Carenza di minerali: la carenza di minerali come ferro, calcio, magnesio, zolfo e silicio rende le unghie fragili e provoca un rallentamento nella crescita. In particolare, la mancanza di ferro causa la comparsa di righe verticali e conferisce alle unghie l’aspetto cosiddetto a “cucchiaio”.

Quanto ai rimedi contro le unghie fragili e/o che si spezzano possono essere utili integratori a base di cistina, zinco, vitamina B5 e B6: la cistina è un amminoacido che forma la cheratina, responsabile della resistenza ungueale, lo zinco attiva la sintesi della cheratina proprio a partire dalla cistina, la vitamina B6 agevola la sintesi della cistina e la vitamina B5 stimola la crescita dell’unghia. Mentre per combattere le macchie bianche sulle unghie sono efficaci il lievito di birra e il germe di grano, insieme a un maggior consumo quotidiano di cereali integrali.

Fondamentale per rinforzare le unghie il corretto apporto di proteine (soprattutto provenienti da uova e latticini non grassi) e ferro (ottime fonti di ferro sono le carni rosse, il pesce, il pollame e le verdure a foglia verde). Utili allo stesso scopo anche zolfo, silicio e vitamina B. Calcio, magnesio e vitamina D ne agevolano invece la crescita.

Ottimo per la salute delle unghie anche l’equiseto, o coda cavallina, ricco di acido silicico che gli conferisce proprietà rimineralizzanti utili per rinforzare unghie e capelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>