Tisana snellente ai semi di finocchio

di Tippi Commenta

I semi di finocchio sono ampiamente utilizzati in fitoterapia, ma anche in cucina. Presentano, infatti, una composizione chimica ricca di principi attivi e oli essenziali che li rendono alleati eccezionali in caso di gonfiore addominale e difficoltà digestive. Vediamo insieme quali sono le proprietà e come preparare la tisana snellente.

tisana ai semi di finocchio

Da sempre ai semi di finocchio sono attribuite proprietà digestive e antigonfiore, ma non è tutto. I semi di finocchio, infatti, oltre a svolgere un’azione antinfiammatoria sono ricchi di fibre e Sali minerali (calcio, ferro, rame, potassio, manganese, selenio, zinco e magnesio), ma anche di vitamine (A, E, C e vitamine del gruppo B) e preziosi antiossidanti (flavonoidi), che aiutano a combattere i radicali liberi e l’invecchiamento precoce. L’infuso, in genere, è consigliato a fine pasto per chi è a dieta poiché è un ottimo diuretico e brucia-grassi.

Per preparare la tisana snellente ai semi di finocchio portate ad ebollizione l’equivalente di 1 tazza di acqua (circa 150 ml). Spegnete, versate 1 cucchiaio di semi di finocchi e lasciate riposare per 5-10 minuti. Filtrate e bevete. Potete dolcificare con un po’ di miele, ma in genere non serve perché il finocchio ha già di per sé un sapore gradevole e tendente al dolce.

I semi di finocchio non hanno particolari controindicazioni, tuttavia è sconsigliato in presenza di ipersensibilità verso uno o più componenti e per i soggetti con tumori estrogeno-dipendenti. Inoltre, tra gli effetti collaterali (rari) sono stati segnalati episodi di reazioni allergiche a carico del tratto respiratorio, della pelle e del sistema gastrointestinale.

Photo Credits | Magdalena Kucova / Shutterstock.com