Quale sport scegliere per dimagrire?

 Una buona dieta deve sempre essere accompagnata da un po’ di sano movimento. In vista dell’estate l’unico modo per perdere peso, e soprattutto tonificarsi, è darsi alla ginnastica. La domanda ora sorge spontanea: quale sport? È inutile sprecare le energie sapendo di non ottenere i risultati sperati. È importante scegliere con consapevolezza e lucidità la disciplina corretta.

Esercizi di stretching per riscaldare le gambe

 

Fare un po’ di stretching prima e dopo gli allenamenti è la scelta migliore per evitare strappi, rendere i tendini più elastici e per defaticare i muscoli. Oggi ci concentriamo sulla parte più bassa del corpo: le gambe. Consiglio di ripetere la serie di esercizi che vi sto per suggerire poco prima di andare a correre o al termine di un circuito.

Correre a piedi nudi migliora la postura

 

Correre è un ottimo allenamento, per tenersi in forma e per sfogarsi. A volte la linea è strettamente connessa allo stress e fare un po’ di moto permette di scaricare i nervi, staccare la spina per qualche ora. La corsa però può essere praticata in tanti modi diversi, dalla marcia alla maratona, alla semplice passeggiata di buon passo. Qualche giorno fa abbiamo detto che per aiutare il girovita si può scegliere quella in stile “gambero”, ovvero andando all’indietro.

C’è però un’altra soluzione: correre a piedi nudi. Purtroppo per quanto la corsa sia uno sport low cost, praticabile ovunque, non è per tutti. Le persone con problemi articolari, soprattutto a ginocchia e caviglie, o alla schiena dovrebbero evitare. Correre senza scarpe potrebbe proteggere la salute del piede e la nostra postura.

Voglia di Jogging? Sì, ma seguendo alcune regole

 Il Jogging è tra le attività maggiormente consigliate per chi desidera ritrovare una buona forma fisica e per chi vuole migliorare o mantenere un buono stato di salute. Questa attività, dagli orari flessibili e soprattutto economica, è perfetta per mantenere tonici i muscoli di gambe, addominali e glutei per non parlare dei benefici per il cuore e i polmoni, infatti, sono numerosi i vantaggi del correre o del camminare a passo sostenuto.

Solo per citare qualche effetto benefico del jogging, esso rappresenta un toccasana per le arterie (diminuzione della pressione arterisosa), utilissimo per ridurre il colesterolo cattivo e aumentare quello buono, un regolatore dei trigliceridi nel sangue, aumento dei livelli di serotonina, ecc. Fare Jogging è l’attività più naturale che esista purchè si seguano alcune importanti regole che possano aiutare a stare bene.

La dieta del maratoneta

È tempo di maratone. Manca poco alle grandi corse della stagione e per giungere in pista in piena forma bisogna fare attenzione non solo all’esercizio fisico, ma anche alla dieta. Chi fa sport ha bisogno di prendere energia dal cibo per ottimizzare le performance, deve però fare attenzione a non mangiare troppi grassi e a non rallentare la digestione. Come fare? Lo spiega Sara Farnetti, specialista in Medicina interna e nutrizione funzionale del Policlinico Gemelli di Roma. I consigli della nutrizionista sono per coloro che corrono i famosi 42 chilometri e 195 metri, ma anche per chi si misura in altre competizioni a livello agonistico.

Per prepararsi con una buona alimentazione ci vogliono 3 o 4 mesi prima della gara. È bene scegliere una dieta varia che comprenda carboidrati, ma anche proteine e grassi.  Per dare energia a metà competizione, si può consumare dell’uvetta: due cucchiai contengono 30 grammi di carboidrati. E per integrare c’è uno speciale cocktail energetico: un etto di miele in un litro di succo di limone.

Lo stretching non previene danni muscolari

Allenarsi periodicamente è un ottimo modo per mantenersi in forma. Tra gli sport, più gettonati e salutari ci sono la corsa e il fitwalking. Molte persone prima di mettersi in pista fanno un po’ di stretching, convinte che faccia bene a muscoli e legamenti e che sia perfetto per diminuire i rischi di infortunio. Errore, non è così.

Secondo gli scienziati che hanno presentato il loro studio all’Annual Meeting of the American Academy of Orthopaedic Surgeons (AAOS), infatti, se abbiamo sempre fatto stretching prima di correre è bene continuare a farlo perché ormai i nostri muscoli sono abituati. Smettere di colpo, invece, potrebbe esporci agli infortuni. Al contrario, se non lo abbiamo mai fatto è invece un esercizio inutile.

Test del Moribondo per verificare la forma fisica

Lo sport ha diverse funzioni: prima di tutto ci permette di mantenerci in allenamento, favorendo il benessere del nostro corpo, poi influisce da un punto di vista psicologico. Muoversi costantemente significa scaricare lo stress e contrapporre alla fatica mentale quella fisica. C’è una regola base da seguire, se volete fare un po’ di moto: mai esagerare. È inutile obbligare il nostro fisico a fatiche cui non è abituato, si rischia solamente di ottenere l’effetto contrario: frustrazione e un tale stanchezza da non riuscire ad affrontare la giornata con lo spirito giusto.

Esiste un vecchio studio dell’Università di Harvard che spiega benissimo questo problema. Sono stati esaminati e seguiti circa 17 mila allievi, tra 1916 e 1950. I ricercatori hanno verificato che il rischio di malattie cardiovascolari diminuisce con l’esercizio fisico (non deve superare le 8 ore settimanali), ma aumenta se si pratica troppo sport.

Jogging indoor per bruciare calorie e grassi in eccesso

Ormai è ampiamente dimostrato che correre regolarmente fa bene alla salute, aiuta la circolazione e fa perdere peso e bruciare le calorie. Adesso che è arrivata la stagione fredda e delle piogge, non sempre è possibile andare a correre nel parco, e allora l’alternativa è allenarsi in palestra o in casa e correre sul tapis roulant: praticare cioè il jogging indoor.

Correre è un ottimo modo per combattere le malattie cardiovascolari, bastano 30 minuti per 2 o 3 giorni alla settimana per raggiungere un ottimo livello di forma; correre fa bene anche per la salute dell’apparato digerente, in quanto ne regolarizza le funzioni, e aiuta a mantenere il peso forma, a bruciare i grassi e rendere più asciutto il fisico.

La corsa è un’attività fisica adatta a tutte le età, con la sola attenzione di praticarla con moderazione e in base alle proprie capacità fisiche: vanno tenuti sempre presenti l’età e il livello di allenamento in modo da non procurarsi infortuni. Con il passare delle settimane si può aumentare il tempo della corsa in modo da radicare l’abitudine al movimento ed evitare sforzi eccessivi.