Al via il progetto “Meno sale nel pane” per proteggere la salute

Il nuovo programma del Ministero della Salute si chiama “Guadagnare salute”, e ha iniziato il suo percorso con il progetto “Con meno sale nel pane c’è più gusto e guadagni in salute”, in virtù del quale 150 panificatori della Lombardia per un mese sperimenteranno la produzione di pane con un ridotto contenuto di sale, ovvero l’1,8% sul totale della farina anziché il 2% com’era fino ad adesso.

La dottoressa Daniela Galeone, direttore dell’Ufficio 2/o del Dipartimento Prevenzione e Comunicazione del Ministero della Salute, spiega:

L’intento è quello di contribuire a combattere tutta una serie di malattie cardiovascolari, ma anche l’obesità e le patologie renali. Questo perché gli italiani consumano troppo sale.

Le preoccupazioni espresse della dottoressa Galeone non sono infondate; basti pensare che, mentre l’Organizzazione Mondiale della sanità raccomanda un consumo massimo di 5 grammi al giorno di sale, secondo le statistiche, gli italiani ne consumano quasi il doppio.

L’iniziativa è partita dal pane, oltre perché è l’alimento più diffuso tra la popolazione, perché in alcune regioni come la Toscana e l’Umbria nelle quali si mangia pane senza sale, il rischio di infarti e ictus è del 6% in meno rispetto alle altre regioni, nonostante vi sia un importante e tradizionale consumo di salumi e formaggi.

Il nuovo pane con basso contenuto di sale sarà riconoscibile dai consumatori per la presenza di un bollino arancione con una faccia che ride. Il bollino arancione non è un’indicazione di qualità, ma un programma che ha come obiettivo la salute della popolazione e che presto coinvolgerà anche altri alimenti.

Condividi l'articolo:

27 commenti su “Al via il progetto “Meno sale nel pane” per proteggere la salute”

  1. I’m not that much of a online reader to be honest but your blogs really nice, keep it up! I’ll go ahead and bookmark your website to come back down the road. Many thanks

    Rispondi
  2. Pretty nice post. I simply stumbled upon your blog and wanted to say that I have truly loved browsing your weblog posts. In any case I will be subscribing for your rss feed and I am hoping you write again soon!

    Rispondi
  3. I am extremely impressed with your writing skills and also with the layout on your blog. Is this a paid theme or did you modify it yourself? Either way keep up the excellent quality writing, it’s rare to see a great blog like this one these days..

    Rispondi
  4. Hmm is anyone else experiencing problems with the images on this blog loading? I’m trying to determine if its a problem on my end or if it’s the blog. Any suggestions would be greatly appreciated.

    Rispondi
  5. An attention-grabbing discussion is price comment. I believe that you must write extra on this subject, it won’t be a taboo subject however generally individuals are not enough to talk on such topics. To the next. Cheers

    Rispondi
  6. Howdy just wanted to give you a quick heads up and let you know a few of the images aren’t loading properly. I’m not sure why but I think its a linking issue. I’ve tried it in two different internet browsers and both show the same outcome.

    Rispondi
  7. Hi there! Quick question that’s entirely off topic. Do you know how to make your site mobile friendly? My website looks weird when browsing from my apple iphone. I’m trying to find a template or plugin that might be able to resolve this issue. If you have any recommendations, please share. With thanks!

    Rispondi

Lascia un commento