Per dimagrire serve concretezza

di Siry Commenta

Tutte le volte che ti guardi allo specchio o rinunci sconsolata a un abito di cui ti sei innamorata in vetrina, ti dici decisa che devi assolutamente dimagrire. Ma, passato il momento critico, quello del disappunto e della consapevolezza, la volontà si disperde, si annacqua in mille opzioni teoriche che frenano la tua sana spinta pratica ad agire: sarebbe meglio rivolgersi al dietologo, però potresti anche ripetere quella dieta che ha funzionato allora, oppure più semplicemente basterebbe solo eliminare i grassi o i dolci

Se il desiderio di dimagrire, come molti altri, non si concretizza è perché, anziché formulare un piano semplice e realistico, ci perdiamo in considerazioni astratte, teoriche, puntiamo alla meta senza occuparci ciel “viaggio”, e cioè su quello che materialmente do­vremmo fare, giorno dopo giorno, fin da… subito. Hai deciso di dimagrire? Lo vuoi davvero? Ebbene: allora cerca di tradurre il tuo desiderio in un progetto concreto e fattibile. Questo vale per la dieta ma anche per tutto il resto: acquisire una mentalità pratica vuol dire diventare più incisivi, essenziali, concreti, ma anche padroni della propria vita e ca­paci di determinarne il corso.

Questo riduce sensi­bilmente l’ansia (che di solito si trasforma in fame) e aumenta l’autostima. E allora, vediamo insieme come diventare più pratici e risoluti. Pesarsi ogni giorno, tenere d’occhio ciò che mettiamo nel piatto, stare attenti alla spesa: sono tutte modalità che ci aiutano a mantenere il contatto con la realtà. Datti il tempo che ci vuole per raggiungere gli obiettivi e “tara” la tua dieta sulla tua reale disponibilità. Sei lenta in tutto? Verosimilmente lo sarai anche nel calare di peso… Sei golosa di pane e pasta? Riduci le dosi e non eliminarli del tutto…

Se ti imponi obiettivi irrealizzabili, ti riempi di frustrazioni che alla lunga esplodono nell’abbuffata! Affronta le esperienze nuove senza pregiudizi, mettendo da parte timori e desideri: considera infatti che il termine esperienza ha la stessa radice di esperimento. Sii curiosa, non tirarti indietro: se affronti con questo spirito le novità avrai sempre da scoprire qualcosa di nuovo. Usa di più le mani: la manualità è la prima forma di conoscenza che adottiamo del mondo e non devi perderla mai.

Continua a esercitare questa facoltà innata, facendo a mano tutto ciò che puoi, coltivando hobby pratici e concreti da praticare nei momenti in cui ti senti nervosa. Inoltre, fai ogni sera un massaggio, tocca e “manipola’” il tuo corpo: ti aiuterà a cambiarne la forma… Dipingere, lavorare a maglia, fare del giardinaggio… Sono attività pratiche che ti abituano ad avere un rapporto concreto con la realtà. Salire sulla bilancia e controllare più volte il proprio peso nell’arco della giornata è un gesto pratico che aiuta a percepire meglio il corpo e gli aumenti ponderali: i chili in più, se affrontati sul nascere, sono più facili da eliminare .

Più spesso di quanto non si pensi, la soluzione di ogni problema è sotto i nostri occhi ed è semplice, persino banale: si tratta solo di “vederla”. Prima di almanaccare e di riempirsi la mente di tanti ipotesi teoriche, bisogna dunque osservare la realtà che vogliamo cambiare. Il nostro corpo non ci piace. Ci dà fastidio il fatto di non riuscire a seguire una dieta? Ci innervosisce la sola idea di guardare allo specchio la nostra pancia gonfia e le cosce piene di cellulite? Beh, iniziamo a prendere atto del problema e a osservarlo così com’è, mettendo a tacere le interpretazioni. Osservare senza giudizi è il primo passo da fare per arrivare a una soluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>