Dolci di carnevale in versione light: nastri integrali

di Siry Commenta

Chiacchiere, struffoli, bugie, cenci, crostoli… Le frittelle più golose di febbraio, tipiche dei periodo di Carnevale, hanno molti nomi diversi e spesso cambiano anche alcuni ingredienti nella composizione, in base alla regione di provenienti. Ad ogni modo, e in ogni variante, costituiscono comunque sempre una tentazione pressoché irresistibile ma altrettanto pericolosa perché una porzione di questi dolci, pari a circa 4-5 pezzi, valgono da soli la metà della razione calorica quotidiana. Rinunciarvi del tutto? Non è necessa­rio e, soprattutto, può scatenare un senso di fru­strazione che prima o poi ci spingerà a mangiarne in eccesso.

Piuttosto, è meglio provare a farle in casa, ricorrendo a qualche trucchctto per non ren­derle eccessivamente grasse e “pesanti“. Un prímo accorgimento per ridurre le calorie delle frittelle è quello, di tirare la sfoglia molto sottile (basta infarinare molto bene il piano di lavoro e il mattarello, in modo che la pasta non si attacchi);  la frittura risulterà più leggera, più rapida (così le frittelle assorbono meno olio) e molto fragrante.

In più usando la farina integrale aumenta la quantità di fibre benefiche per l’intestino. Chi volesse può aggiungere un pizzico di vanillina all’impasto, così da dare al tutto ancora più sapore, senza dover esagerare con lo zucchero a velo.

Ingredienti per 4 persone:

  • 150gr di farina bianca
  • 100gr di farina integrale
  • 2 uova
  • 10gr di burro
  • 30gr di zucchero
  • un cucchiaino di vino bianco
  • una punta di lievito
  • olio per friggere
  • sale q.b.
  • zucchero a velo per guarnire

 Preparazione:

Setaccia le farine, disponile a fontana e versaci il burro fuso a fiamma bassa, le uova, il vino bianco, il lievito e lo zucchero. Rassoda l’impasto con le dita e poi lavoralo per una decina di minuti fino a quando sarà morbido. Forma una palla, coprila con un telo e lasciala riposare per un ora prima di dividerla in due pezzi e stenderla sottilissima con il matterello. Con una rotellina dentata ricava dei nastri che potrai annodare. Friggi le frittelle poche alla volta in abbondante olio caldo, e non appena saranno colorite e croccanti, scolale sopra un foglio di carta da cucina, cospargendole quindi con un leggero strato di zucchero a velo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>