La dieta per chi va in vacanza al mare, tra frutta e pesce fresco

di Redazione

Le vacanze al mare sono la soluzione più gettonata in estate per gli italiani: giornate in spiaggia tra sole e bagni, camminate sul bagnasciuga, lunghe nuotate e magari anche qualche beach sport per divertirsi fino all’ultimo minuto. Per far fronte al caldo e avere le giuste energie, è necessario modificare un po’ la dieta. Come deve essere impostata?

Prima di tutto è necessario mangiare leggero: evitate i cibi troppo calorici, non perché facciano ingrassare, ma perché possono risultare difficilmente digeribili. È fondamentale bere molto ed essere sempre ben idratati. Fate poi il pieno di cibi ricchi di sali minerali e di vitamine. In questo senso, frutta e verdura sono imbattibili. Per le merende in spiaggia, pesche, prugne, ma anche una fetta di anguria o una manciata di ciliegie possono essere ottimi. 

A pranzo integrate delle proteine: per esempio delle belle insalate miste con delle uova, o del tonno, ma anche del prosciutto e melone, una caprese o del couscous vegetariano. Ci vogliono dei piatti leggeri, appetitosi e che si possano digerire facilmente, prima cosa per non protrarre troppo a lungo l’attesa del bagno e poi perché il senso di pesantezza e gonfiore possono rovinare la giornata. Non bevete alcolici. Per il pomeriggio, un buon gelato, una granita o un frullato sono perfetti. A cena, invece, potreste mangiare del pesce – cucinato come preferite – e un piatto a base di carboidrati, come una bella spaghettata con un sugo di pesce. La paranza o frittura di pesce è concessa purché sia fritta molto bene in olio evo freschissimo.

 

Photo Credit | Thinkstock