Dieta mediterranea settimanale, come si fa

di Tippi Commenta

La dieta mediterranea è caratterizzata da un modello nutrizionale rimasto costante nel tempo e nello spazio, costituito principalmente da olio di oliva, cereali, frutta fresca o secca, e verdure, una moderata quantità di pesce, latticini e carne. In patria e all’estero è molto apprezzata e se è stata dichiarata patrimonio culturale immateriale dell’umanità, qualche buon motivo pure ci sarà!…

Dieta mediterranea: schema settimanale

 Lunedì martedì

  • Colazione: 1 tè o 1 caffè, 3 fette biscottate con 1 velo di marmellata a piacere.
  • Spuntino: 1 frutto di stagione.
  • Pranzo: pasta e fagioli, zucchine e peperoni grigliati e conditi con un filo d’olio extravergine d’oliva, 1 panino. Merenda: 1 yogurt magro.
  • Merenda: 1 yogurt magro.
  • Cena: insalata mista con 40 g di mozzarella, 1 uovo sodo e una manciata di olive, 1 panino piccolo.

Martedì

  • Colazione: 1 tè o 1 caffe, 3 fette biscottate, 1 frutto di stagione.
  • Spuntino: 2-3 biscotti o frutta secca.
  • Pranzo: insalata lattuga con pomodoro e olio, 80 g di pasta ai frutti di mare, 2-3 fette biscottate.
  • Spuntino: 1 yogurt al naturale.
  • Cena: pizza a scelta, in alternativa frittata con patate e cipolle, melenzane e zucchine grigliate, 1 panino.

Mercoledì

  • Colazione: 1 yogurt magro, cereali misti, 20-30 g di cioccolato.
  • Spuntino: 1 frutto di stagione.
  • Pranzo: 60 g di pasta alla carbonara, 1 macedonia di frutta di stagione.
  • Spuntino: 1 yogurt magro.
  • Cena: spezzatino di vitello con patate, spinaci bolliti e conditi con una noce di burro e una spolverata di formaggio parmigiano.

Giovedì

  • Colazione: 200 g di latte, 3-5 pezzi di frutta secca.
  • Spuntino: 1 yogurt al naturale.
  • Pranzo: 200 g di insalata di mare con polpo lessato, 200 g di patate bollite.
  • Spuntino: 1 frutto di stagione.
  • Cena: 60 g di riso e piselli, insalata caprese (pomodoro, origano e mezza mozzarella).

Venerdì

  • Colazione: 1 thè o caffe, 3 fette biscottate, 1 frutto di stagione.
  • Spuntino: 2-3 biscotti o frutta secca.
  • Pranzo: insalata lattuga con pomodoro e olio, 80 g di pasta ai frutti di mare, 2-3 fette biscottate.
  • Spuntino: 1 yogurt al naturale.
  • Cena: pizza a vostra scelta o frittata con patate e cipolle, melenzane e zucchine grigliate, 1 panino.

Sabato

  • Colazione: 200 g di latte parzialmente scremato, 1 frutto fresco.
  • Spuntino: 2 fette biscottate.
  • Pranzo: 120 g bistecca ai ferri, 80 g di formaggio fresco, 2-3 fette biscottate.
  • Spuntino: 1 frutto di stagione.
  • Cena: zuppa di cereali e legumi, 80 g di prosciutto cotto, 1 panino.

Domenica

  • Colazione: 200 g di latte, 1 cucchiaio di miele e 3 biscotti secchi.
  • Spuntino: 1 yogurt al naturale.
  • Pranzo: insalata di radicchio e 80 g di pasta con melanzane e basilico.
  • Merenda: 1 frutto di stagione.
  • Cena: insalata verde con pomodorini, pesce al forno e 1 panino integrale.

La dieta mediterranea da sempre viene ritenuta un toccasana per la salute e non a caso in Italia la vita media è aumentata notevolmente. Basti pensare che gli over 80 nel nostro Paese sono ben 3,6 milioni (dati Istat). Il professore Umberto Veronesi, vegetariano da sempre, sostiene che il modo migliore per prevenire le neoplasie è quello di seguire una dieta equilibrata, ricca di frutta e verdura. Non a caso la Cancer Cure Fondation, una delle organizzazioni mondiali più famose per la lotta ai tumori, ha stilato una classifica di 27 alimenti che aiutano a tenere lontano il cancro, e tra questi spiccano proprio i vegetali tipici della dieta mediterranea.

La dieta mediterranea, dunque, fa bene alla linea, ma anche alla nostra salute e recentemente è emerso come sia in grado di contenere anche i danni provocati dalle polveri sottili. Del resto la parola dieta si riferisce all’etimo greco “stile di vita”, e non c’è dubbio che un’alimentazione bilanciata, associata ad un’attività sportiva, sia il binomio del benessere. La dieta mediterranea, dunque, fa bene alla linea, ma anche alla nostra salute e recentemente è emerso come sia in grado di contenere anche i danni provocati dalle polveri sottili. Del resto la parola dieta si riferisce all’etimo greco “stile di vita”, e non c’è dubbio che un’alimentazione bilanciata, associata ad un’attività sportiva, sia il binomio del benessere.

Photo Credit| Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>