Dieta sana, fa bene a te e all’ambiente

di Silvana Commenta

I cibi con il maggiore livello di consumo raccomandato, quelli più sani e salutari per intenderci, sono anche quelli che hanno un minore impatto ambientale. A dimostrarlo è lo studio Double Pyramid: Healthy Food for people, sustainable food for the planet, presentato nei giorni scorsi al Parlamento Europeo dal Barilla Center for Food and Nutrition (BCFN), in occasione dell’evento Sano per te, sostenibile per il pianeta, centrato sulle tematiche agricoltura, salute, ambiente. Lo studio si basa sul modello della Doppia Piramide una combinazione delle due  piramidi alimentare e ambientale che valuta l’impatto di ogni alimento sull’ambiente in termini di produzione di gas serra, consumo di risorse idriche e utilizzo del territorio.

In altre parole consumare maggiori quantità di verdure e cereali incide positivamente non solo sulla salute del nostro organismo ma anche sull’ambiente rispetto al consumo, smodato e sempre crescente, di carni. Basti pensare che se per produrre un chilo di carne occorrono 15-20 mila litri di acqua per fare crescere un pomodoro ne bastano solo 13, per non contare la riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Dallo studio risulta confermata anche la bontà (in tutti i sensi!) della dieta mediterranea, rivelatasi la più eco-sostenibile.

Come ha affermato Guido Barilla, presidente del Gruppo omonimo, durante la presentazione dello studio:

Poiché non possiamo fermare la continua evoluzione del pianeta, abbiamo il dovere morale di suggerire direzioni e avanzare proposte per poter interagire in maniera responsabile con questa evoluzione.

E noi, dal canto nostro abbiamo il dovere morale di occuparci della nostra salute a partire dall’osservare costantemente una dieta sana ed equilibrata che preveda il consumo moderato di carni, soprattutto rosse, e l’aumento della quantità di frutta, verdura e cereali che portiamo quotidianamente in tavola. Se poi prendersi cura di sè equivale a prendersi cura anche del mondo in cui viviamo…direi che non c’è niente di più bello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>