Come fare la spesa per mangiare sano

di Valentina

Si parla sempre di diete e di abitudini alimentari: per stare in forma però è basilare anche avere abitudini sane e una di quelle è imparare a fare la spesa nel modo giusto al fine di non farsi conquistare dalla gola. Vediamo insieme come fare.

Acquistare alimenti di stagione

È importante partire da un presupposto: fare la spesa non è affatto semplice, sia dal punto di vista della salubrità delle scelte sia da quello del costo: talvolta destreggiarsi tra necessità e prezzi è l’equivalente che muoversi in una giungla. Una delle prime domande che ci si pone è quella se convenga o meno spendere qualcosina di più per prodotti biologici o se convenga muoversi su prodotti dalla scadenza breve. E cosa dire dell’amletico dubbio: meglio verdura al mercato o confezionata?

Insomma, è tutt’altro che semplice ma allo stesso tempo non impossibile, soprattutto se si dà spazio a un approccio il più oggettivo possibile. Ovviamene avere la possibilità di coltivare un orto o allevare animali ridurrebbe di molto le criticità tipiche di una spesa, ma dato che ciò non è sempre possibile bisogna imparare a fare bene la spesa al supermercato per rimanere in forma.

La prima cosa da fare, in particolare quando si parla di frutta e verdura, è quella di favorire l’acquisto di alimenti di stagione. Essi infatti non solo costano meno perché non provenienti da serre o altri paesi ma si adattano particolarmente a essere usati in qualsiasi regime alimentare sia per il loro ottimo gusto sia perché i loro nutrienti non si perdono nel corso del processo produttivo. Tra l’altro il loro modo di essere coltivati è meno inquinante e quindi più sostenibile per l’ambiente.

Evitare cibi confezionati e lavorati

Altra regola per fare la spesa in modo sano passa per il mancato acquisto di prodotti confezionati o lavorati. Per ciò che concerne la verdura in particolare questo si traduce nel preferire il cespo d’insalata o di verdure a foglie verdi piuttosto che il loro corrispettivo confezionato e in busta. Lo stesso vale per i dolci: sempre meglio preparare da soli sfruttando i preparati piuttosto che consumare una merendina già pronta. Insaccati e cibi lavorati di questa tipologia dovrebbero anch’essi rimanere lontano dal carrello.

Infine, ma non per importanza, se ci si trova davanti a delle offerte convenienti, è consigliabile comprare in quantità importanti e congelare i prodotti. Si può fare senza problemi con quasi tutte le verdure e con la maggior parte degli ortaggi, tanto quanto come carne bianca e altri alimenti cucinabili e congelabili come monoporzioni da sfruttare al bisogno.