Tumore al seno, la soia riduce le recidive

di Silvana Commenta

Secondo uno studio condotto da un gruppo di ricercatori del Vanderbilt University Medical Center di Nashville e pubblicato su Jama (Journal of the american medical association), l’introduzione nella dieta di prodotti alimentari a base di soia ridurrebbe il rischio di recidive in donne affette da tumore al seno. L’indagine è stata condotta analizzando i dati dello Shanghai Breast Cancer Survival Study, svolto su un campione di oltre 5.000 donne cinesi di età compresa tra 20 e 74 anni alle quali era stato diagnosticato un tumore alla mammella tra il 2002 e il 2006.

I risultati di questo vasto studio sono stati quindi utilizzati per studiare l’associazione fra l’eventuale consumo di alimenti a base di soia e il tasso di recidive e mortalità in donne affette da tumore al seno ed hanno portato i ricercatori a concludere che elevati consumi di questo vegetale sono associati a una minore incidenza di mortalità e di recidive in donne sopravvissute al cancro (rispettivamente -29 e -32%). Questo grazie al contenuto di isoflavonoidi della soia, una classe di fitoestrogeni per il quali si ipotizzava già da tempo un’azione anticancro.

Secondo i dati dell’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro), nei paesi occidentali il tumore al seno è il primo tumore femminile per numero di casi e la sua incidenza è in costante aumento. L’Italia figura purtroppo tra i paesi maggiormente a rischio: nel Belpaese si registrano infatti ogni anno 30.000 nuovi casi di carcinoma mammario; ad essere maggiormente colpite sono le donne che non hanno figli e quelle oltre i 40-45 anni di età, soprattutto quelle per le quali esiste una familiarità (madri o sorelle colpite da tumore alla mammella).

Tuttavia, se è vero che l’incidenza del tumore al seno è in aumento è altrettanto vero che oggi, grazie alla diagnosi precoce, il 70-80 per cento dei casi ha esito positivo; due donne su tre riescono cioè a guarire e a mantenere una qualità della vita del tutto simile a quella di una donna sana, anche sotto il profilo estetico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>