Aspartame, fa male?

L’aspartame è un dolcificante sintetico a basso potere calorico. Sin dalla sua comparsa ha suscitato forti polemiche circa la sua pericolosità per la salute. Numerosi studi, infatti, suggeriscono che è un agente cancerogeno. Va anche detto che secondo l’Efsa non ci sono evidenze scientifiche che provino la tossicità dell’aspartame.

Dolcificanti sintetici, conosciamoli meglio

Qualche giorno fa abbiamo approfondito la conoscenza degli edulcoranti naturali, ovvero tutti quei dolcificanti presenti nella frutta e nella verdura, che servono a dare maggiore sapore e dolcezza ai cibi e alle bevande. Oltre ai dolcificanti naturali esistono anche quelli sintetici, ovvero delle sostanze prodotte in laboratorio usate proprio come le altre per dolcificare i cibi; oggi, quindi, vi spiegheremo nel dettaglio quali sono i dolcificanti sintetici e le loro caratteristiche.

Aspartame, la dose quotidiana che non fa male alla salute

L’aspartame fa davvero male? È una domanda che ci siamo fatti anche in passato, perché quando si nomina questo famoso dolcificante, non mancano le polemiche riguardanti la salute. Ora alcuni esperti hanno fatto il punto della situazione, analizzando i pro e i contro. Ovviamente non esiste un unico punto di vista, ma si è già arrivati a una posizione un po’ più chiara, soprattutto per chi decide di mettersi a dieta.

L’ EFSA di Parma, l’Autorità Europea per la sicurezza alimentare ha condotto un interessante studio sul tema dei dolcificanti. Al termine dell’indagine, purtroppo non ci sono state buone notizie per l’aspartame.

Dolcificanti naturali e sintetici, ecco le alternative allo zucchero

È noto ormai da tempo che lo zucchero bianco fa male, e quindi sono stati trovati dei sostituti; molti usano lo zucchero grezzo, ma in realtà la differenza con quello bianco è solo in uno o due passaggi di raffinazione.

Meglio, quindi, “buttarsi” sui dolcificanti; ce ne sono di due tipi: naturali e di sintesi. I dolcificanti naturali alternativi dello zucchero sono il fruttosio, lo sciroppo d’agave o d’acero, il malto di cereali, la melassa e il miele; quelli sintetici sono: la saccarina, il ciclamato, l’acesulfame, l’aspartame e molti altri.

Il fruttosio è uno zucchero semplice presente nella frutta; dato che il nostro organismo tollera bene questa sostanza, è stata creata una polvere bianca a base di fruttosio, apparentemente identica al saccarosio, ma con un indice glicemico minore e un potere dolcificante superiore.