Dieci alimenti che sgonfiano la pancia

La pancia gonfia molto spesso ha diverse cause: un’alimentazione errata, la predisposizione a gastrite o colite, il consumo di cibo spazzatura e bibite gassate o la ritenzione idrica. È molto importante, quindi, fare un po’ di sano movimento e poi concedersi i 10 alimenti elencati qui sotto, che sono una manna per sgonfiate la pancia.

10 cibi per sgonfiare la pancia

La pancia gonfia è un po’ il cruccio di tutte le donne… e spesso non si tratta di un fenomeno circoscritto al dopo pranzo o al ciclo mestruale. Ecco, allora, qualche suggerimento per evitare questa fastidiosa sensazione che ci fa sentire a disagio e la top list dei cibi giusti che aiutano ad ottenere la pancia piatta.

Sgonfiarsi con l’aiuto delle mucillagini

 Le mucillagini sono fibre solubili nauturalmente presenti in alcune alghe come l’Agar-agar, e in numerosi alimenti di orgine vegetale. Le mucillagini, svolgono la particolare funzione di trattenere acqua, dilatandosi e formando soluzioni viscose o masse plastiche, che una volta ingerite possono avere diverse azioni, in primis quella di sgonfiare l’addome.

Come sgonfiare la pancia piena d’aria: aiutatevi con la rodiola

A volte l’ingrassamento del punto vita è dovuto  alla formazione di gonfiore: ma se la pancia è piena d’aria, si fermano tutti i meccanismi metabolici e l’adipe inizia ad accumularsi. I rimedi che ti suggeriamo in queste pagine evitano quindi che il gonfiore si trasformi in grasso e puoi anche utilizzarli a titolo preventivo quando cioè la circonferenza addominale e lo spessore della plica di grasso sono al disotto dei livelli di guardia.

La rodiola (Rhodiola rosea) è una pianta dimagrante e stimolan­te del metabolismo, scioglie i grassi nei tessuti, riducendo lo spesso­re dei pannicoli adiposí e il peso corporeo totale. Inoltre placa la fa­me su base ansiosa ed evita il gonfiore tipico dei soggetti che ingurgitano aria mangiando o continuando a “piluccare”. Posologia: assumi l’estratto secco di rodiola in capsule, una ca­psula tre volte al giorno per un mese.

Per mantenere i risultati ottenuti e sgonfiare i tessuti, utiliz­za, gli oli essenziali di cedro e patchouli: 3 gocce di ciascun rimedio diluite in 2 cucchiai di olio di jojoba. Applicalo lo­calmente a tutto il girovita e nelle zone del corpo che ap­paiono più gonfie, almeno 2 volte alla settimana per un me­se, frizionando e massaggiando le varie aree in modo circo­lare oppure nel corso di una seduta di massaggio rilassante generalizzato. Associando cibi, integratori e oli ripulisci in profondità i tessuti, in particolare il tubo digerente, con un’azione snellente generale.