Dieta mediterranea, com’è cambiata nel tempo

dieta mediterranea

Che la dieta mediterranea venga considerata la più sana del mondo non è una novità: inserita qualche tempo fa nel patrimonio immateriale dell’umanità dall’Unesco, questo stile alimentare è decantato nel mondo da medici e nutrizionisti in quanto ideale per mangiare in modo sano ed equilibrato. Come tutto ciò che ci circonda, però, anche la dieta mediterranea è cambiata con il passare del tempo tanto da poter parlare di una dieta mediterranea del 21 secolo.

A sostenere la tesi della dieta mediterranea del 21 secolo è il cardiologo di fama internazionale Jeremiah Stamler del MedEatResearch, che riconosce come l’alimentazione, e quindi anche la dieta mediterranea, sia cambiata con il passare del tempo. La dieta è fondamentale per la nostra salute, lo stesso Professor Stamler, noto per aver affermato che il tuorlo contiene molto colesterolo, asserisce che è proprio l’alimentazione a influenzare i fattori di rischio delle malattie cardiovascolari, come l’infarto.

Secondo il Professor Stamler la dieta mediterranea tradizionale prevedeva un notevole consumo di sale e di olio, oltre a non essere abbastanza ricca di proteine, non tanto per quanto riguarda quelle delle carne, bensì quelle contenute dai latticini a basso contenuto di grassi. La dieta mediterranea del 21 secolo, invece, prevede un consumo moderato di sale, l’uso di farine integrali, molto benefiche per l’organismo in quanto ricche di minerali, proteine e vitamine, e poco alcool.

Un miglioramento sostanziale, dunque? Pare proprio di sì, anche perché lo stesso Professor Stamler sostiene che il segreto della longevità sta proprio in un’alimentazione sana ed equilibrata, come quella della nuova dieta mediterranea i cui pilastri sono: poco sale, poco alcool e farine integrali. Ecco le parole del noto cardiologo:

La tavola è uno dei piaceri fondamentali dell’uomo civilizzato moderno. La specie umana è fatta per godersi questi piaceri, ma noi vogliamo farlo in un modo più salutare.

 

[Fonte]

 

Photo Credit | Thinkstock

 

 

 

 

Condividi l'articolo:

21 commenti su “Dieta mediterranea, com’è cambiata nel tempo”

  1. Hello very cool web site!! Man .. Excellent .. Amazing .. I will bookmark your blog and take the feeds additionallyKI’m satisfied to seek out so many useful information right here in the submit, we’d like develop extra strategies on this regard, thanks for sharing. . . . . .

    Rispondi
  2. I simply had to thank you so much once more. I do not know what I would have gone through without the type of basics documented by you over this problem. It absolutely was a real depressing scenario for me personally, but considering a expert technique you treated that took me to jump over delight. I am just happier for the work and thus believe you comprehend what a great job that you are doing training the mediocre ones via your site. More than likely you’ve never met all of us.

    Rispondi
  3. certainly like your web site but you need to check the spelling on quite a few of your posts. Many of them are rife with spelling issues and I in finding it very bothersome to tell the truth however I will certainly come again again.

    Rispondi
  4. What¦s Taking place i’m new to this, I stumbled upon this I have found It positively useful and it has helped me out loads. I am hoping to contribute & aid different customers like its aided me. Good job.

    Rispondi
  5. I wish to get across my passion for your kind-heartedness giving support to people that have the need for help on this subject matter. Your personal commitment to getting the solution all-around had been certainly helpful and has always permitted most people much like me to arrive at their goals. Your entire useful help and advice signifies a great deal to me and a whole lot more to my colleagues. Many thanks; from all of us.

    Rispondi
  6. Hi there, simply become aware of your blog thru Google, and located that it is truly informative. I’m going to watch out for brussels. I’ll appreciate should you continue this in future. Lots of other folks can be benefited from your writing. Cheers!

    Rispondi

Lascia un commento