La dieta contro l’insonnia

di Mariposa Commenta

Non dormire è davvero un tormento. Notti con gli occhi sbarrati verso il soffitto, a leggere, a contare le pecore o a guardare programmi televisivi. La magra consolazione è che solo in in Italia siamo più i 12 milioni a soffrire di insonnia. Bisogna scegliere una dieta che punti su alimenti sono utili per favorire la produzione di serotonina, l’ormone che rilassa e aiuta il sonno. La serotonina aumenta anche con il consumo di pane, pasta e alimenti con zuccheri semplici, come la frutta dolce di stagione e il miele.

Che cosa mangiare? Pasta, riso, orzo e pane sono consigliabili in quanto contengono il triptofano, un aminoacido che stimola la sintesi della serotonina – il neurotrasmettitore cerebrale che favorisce il rilassamento dell’organismo – che viene facilitata anche dai cibi ricchi di zuccheri semplici come la frutta di stagione.

Per riposare bene via libera anche alla lattuga, il radicchio rosso e l`aglio, noti per le loro proprietà sedative, seguiti da zucca, rape e cavoli. A cena favorite anche legumi, uova bollite, carne, pesce e formaggi freschi e assumere, prima di andare a dormire, un bicchiere di latte caldo per ridurre l`acidità gastrica e produrre, durante la digestione, delle sostanze in grado di attenuare insonnia e nervosismo. Anche un dolce ricco di carboidrati semplici può facilitare il sonno agendo come “antistress”.

Ricordate poi che è bene non bere caffè, tè e magiare cioccolato e cacao la sera, perché contengono caffeina e teina che eccitano. Bocciati anche a superalcolici, che inducono il sonno, ma di cattiva qualità, così alcune spezie, molto pesanti da digerire.

 

Photo Credits | Shutterstock / Marcos Mesa Sam Wordley

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>