Calorie dei crostacei

di Sara Mostaccio Commenta

I frutti di mare sono un’ottima scelta per la dieta alimentare dunque scopriamo quante sono le calorie dei crostacei che spesso si trovano sulla tavola estiva, specialmente in periodo di vacanza quando si cena più spesso al ristorante.

Le preparazioni possono variare moltissimo e questa versatilità permette di sfruttarne le qualità nutrizionali senza annoiarsi perché si prestano a decine di ricette. Allo stesso tempo sono alimenti proteici e gustosi che arricchiscono la tavola sia per quel che riguarda la qualità dell’alimentazione che per ciò che concerne la soddisfazione del palato.

Le qualità nutrizionali dei crostacei presentano alti valori proteici. Questi alimenti sono anche una fonte di acidi grassi essenziali omega 3 che rispetto agli omega 6, più presenti nei molluschi, sono particolarmente indicati per chi cerca di mantenere basso il colesterolo.

La fonte lipidica è comunque moderata mentre l’apporto proteico varia tra i 13 ed i 18g per 100 grammi. Il valore glucidico invece è talmente basso da essere trascurabile, quindi non va considerata la quota di carbodrati.

Di contro contengono alte quantità di sodio quindi sono sconsigliati nella dieta ipotensiva. Tra i minerali offrono alte quantità di ferro e calcio e modeste quantità di fosforo. Sono inoltre ricchi di vitamine del gruppo B.

Il valore calorico complessivo raramente supera le 80/90 calorie, tranne nel caso di preparazioni che prevedono la frittura. Scopriamo quindi per ciascun tipo di crostaceo il valore calorico medio per 100 grammi.

  • Aragosta e astice 77 calorie
  • Aragosta e astice cotti 85 calorie
  • Gamberetti 101 calorie
  • Gamberi 72 calorie
  • Gamberi impanati e fritti 242 calorie
  • Granchio 83 calorie

Photo Credits | Andrey Starostin / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>