La dieta per ringiovanire la pelle

Cancellare i segni del tempo, chi non lo vorrebbe? Senza ricorrere a drastici interventi di chirurgia estetica, qualche anno di meno potrete guadagnarlo già con un buon periodo di dieta. Molto spesso, infatti, l’aspetto un po’ vecchio e sciupato della pelle non dipende tanto dall’avanzare dell’età, quanto dal fatto che non la nutriamo nel modo migliore.

Attraverso una corretta circolazione dei capillari che nutrono la cute, permette di migliorarne l’aspetto, rendendola più elastica e liscia, senza ricorrere all’ausilio di trucchi e fondotinta. Ecco allora che questa dieta non soltanto punta a fornire tutte le sostanze nutritive che servono per un corretto nutrimento della pelle, ma anche a garantire che vengano perfettamente inserite a livello dell’intestino e trovino le condizioni per essere utilizzate nella produzione di quei tessuti che conferiscono alla pelle elasticità e freschezza.

Lontanissimo dall’essere uno schema dietetico in qualche modo “punitivo”, quello studiato per ringiovanire la pelle prevede anche l’introduzione di un alimento particolarmente goloso come il cacao, grazie all’alto contenuto di sostanze antiossidanti che fornisce.

I consigli alimentari per avere una pelle sana e luminosa

La pelle è lo specchio della salute interiore: nei momenti in cui il fisico è più debole, non è raro che compaiano foruncoli e macchie a segnalare  le sue difficoltà. Lo stress, la cattiva digestione e anche i piccoli disturbi a carico dell‘intestino o del fegato, sono tutte possibili cause di problemi alla pelle.

Le creme possono servire a tamponarli provvisoriamente, ma è chiaro che se si vuole risolverli in modo definitivo bisogna contrastarne le cause alla radice. Per iniziare, è bene ridurre il consumo di grassi, salumi e carne: questi alimenti, infatti, possono favorire fermentazioni intestinali che scatenano i fenomeni di riscaldo a livello cutaneo.

Per un buon funzionamento del fegato e dell’intestino, che sono organi fondamentali per mantenere la pelle sana e bella, è importante che la base dell’alimentazione sia costituita da cereali; oltre a pane, pasta e riso, è bene consumare anche orzo, farro, farina di mais e miglio.

La dieta della bellezza

In teoria tutte le diete dovrebbero servire per essere più belli: il dimagrimento è un processo che, oltre ad aiutare la salute, migliora anche il proprio corpo e quindi la propria autostima: chi non si sente più bello con qualche chilo in meno? La psicologia non c’entra in questo caso, la dieta che vi stiamo per illustrare si chiama così perché è mirata al miglioramento delle condizioni di tre elementi fondamentali della bellezza: capelli, unghie e pelle. Infatti, attraverso l’alimentazione è possibile migliorare il tono della pelle, avere unghie forti e capelli morbidi e lucidi.

Le unghie sono costituite principalmente da una sostanza proteica chiamata cheratina, che dona loro compattezza e durezza;  per colpa di un’alimentazione ricca di grassi e con poca frutta e verdura, la cheratina potrebbe non essere prodotta in maniera sufficiente, e quindi è necessario assumere degli alimenti che aiutano la sua produzione, quali cereali, legumi, aglio, cipolla, proteine animali e vegetali.