La dieta del prof Rossi per combattere la cellulite correttamente

Sono numerose le diete anticellulite. A dare consigli sull’alimentazione per contrastare la ritenzione idrica c’è anche il prof. Pierluigi Rossi, specialista in Scienze della Alimentazione e Medicina Preventiva, autore del libro “Dalle Calorie alle Molecole. Il nuovo orizzonte nel controllo del peso” (Aboca). In estate la buccia d’arancia sembra essere il nemico numero uno delle donne ed è anche tempo di buoni propositi e di diete. È quindi importante sceglierne una giusta.

 

Dire addio cellulite? Occhio alla cena

Per combattere la cellulite occhio alla cena. In questo in inestetismo così complesso, l’alimentazione della sera è importantissima, perché proprio gli errori nella cena possono portare all’accentuarsi di gonfiori e cuscinetti. Per agire sulla cellulite l’alimentazione deve comprendere una buona quota di proteine, quali carne bianca, pesce, uova, che nutrono la massa magra muscolare e quindi assicurano la tonicità del corpo.

Dopo le ore 19,00 è bene limitare gli amidi e gli zuccheri coinvolti nella produzione di insulina, che favorisce l’accumulo di grassi. I carboidrati come pane, pasta, riso e pizza, forniscono zuccheri che, mentre al mattino vengono utilizzati subito sotto forma di energia, la sera vengono fissati sotto forma di cuscinetti nelle zone critiche.

Cenare tardi, com’è abitudine di molte donne è dannoso per la linea; nel corso della giornata il metabolismo, molto attivo al mattino, rallenta. Il ritmo metabolico ha il suo massimo alle ore 11,00, poi nel corso della giornata cala in modo deciso. Per tenere sotto controllo la cellulite, oltre che il peso, gli endocrinologi consigliano di anticipare il più possibile l’orario della cena, che non dovrebbe mai iniziare, se non eccezionalmente, a notte inoltrata.