La mesoterapia

di Silvana Commenta

Mesoterapia contro la cellulite

Cos’è la mesoterapia?

La mesoterapia, o intradermoterapia, è una tecnica anticellulite che consiste nell’iniezione sottocutanea, in dosi minime, di un cocktail di farmaci diluiti con soluzione fisiologica. L’iniezione viene praticata con aghi molto sottili (da tre a diciotto), lunghi fino a 5 mm, applicati a un multiniettore ed interessa esclusivamente la zona colpita da cellulite a livello della quale causa una piccola infiammazione in grado di riattivare la circolazione sanguigna.

Da chi può essere praticata la mesoterapia?

La mesoterapia può essere praticata esclusivamente da medici esperti di questo tipo di trattamento.

Che tipo di farmaci vengono utilizzati?

I farmaci impiegati sono in genere antinfiammatori, antiedemigeni, capillaro-protettivi, lipolitici ecc secondo le esigenze specifiche della paziente e in base al giudizio del medico. I flebotonici ad esempio, sostanze con effetto vaso protettore, agiscono sulla componente vascolare della cellulite rappresentata da alterazioni del microcircolo dovute sia ad una predisposizione ereditaria che ad abitudini di vita ed alimentari scorrette: alimentazione sbilanciata, vita sedentaria, vizio del fumo, mentre l’azione sulla sua componente adiposa è espletata dai farmaci lipolitici che agevolano la “rottura” degli adipociti (le cellule grasse) e favoriscono l’eliminazione dei liquidi dagli spazi tra le cellule. Per questo motivo nelle ore immediatamente successive al trattamento può verificarsi un aumento della diuresi.

La mesoterapia con farmaci lipolitici è indicata anche in caso di accumuli di adipe non cellulitici localizzati su addome, fianchi, polpacci e caviglie.

La mesoterapia è dolorosa?

Il trattamento mesoterapico non è del tutto indolore, tuttavia avviene in genere senza praticare alcuna anestestia. E’ del tutto possibile però il ricorso da parte del medico ad una anestetico locale per ridurre il fastidio.

Controindicazioni ed effetti collaterali

Prima di cominciare il trattamento il medico dovrà accertarsi che la paziente non sia allergica a nessuno dei farmaci utilizzati; inoltre la mesoterapia è controindicata in caso di gravidanza e allattamento, diabete, antecedenti di tumori, malattie infettive del sangue, cardiopatie, assunzione di eparina o aspirina. Quanto agli effetti collaterali questi sono invece rappresentati dalla comparsa di ematomi e pomfi a livello della zona trattata che comunque scompaiono nel giro di pochi giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>