La dieta fast aumenta il rischio infezioni se seguita per lunghi periodi

La popolare dieta fast (5:2) è un regime dimagrante molto famoso e di grande successo perché prevede una perdita di peso abbastanza rapida, associata a una vita più lunga e a un abbassamento della pressione sanguigna e del colesterolo. C’è un però, come in tutte le cose. Un gruppo di ricercatori dell’Università di Bath, nel Regno Unito, ha scoperto che questo tipo di dieta potrebbe aumentare del 20 per cento le probabilità di contrarre un’infezione.

 

Lavare le verdure, quanto è utile?

Quante volte vi sarete chieste se sia utile lavare le verdure per eliminare batteri? Probabilmente, molte volte. A dipanare i nostri dubbi, arriva una ricerca dell’Università di Purdue, negli USA, diretta dalla dottoressa Amanda Deering e pubblicata sul “Journal of Food Protection and Food Research International”.

Cipolla, il bulbo e la buccia sono ricchi di fibre

La cipolla, da sempre famosa per le sue proprietà curative, è ricca di fibre e importanti nutrienti, soprattutto le parti che si tende a buttare come il bulbo e la buccia. A sostenerlo, è una ricerca dell’Università Autonoma di Madrid, in Spagna, coordinata dalla professoressa Vanesa Benitez e pubblicata sul “Plant Foods per Human Nutrition”.

Estratto di semi di pompelmo contro le infezioni

Qualche giorno fa vi avevamo illustrato le proprietà dimagranti del pompelmo, oggi vi parliamo di quelle curative dell’estratto ricavato dai suoi semi. L’estratto di semi di pompelmo è efficace contro ben 800 tipi di batteri e 100 varietà di funghi, oltre a possedere tutta una serie di altre proprietà, tra le quali: stimola e rafforza il sistema immunitario, può essere usato anche da persone con la pelle molto sensibile, ha potere antiossidante, e se assunto correttamente non ha effetti collaterali.

L’estratto, che viene ricavato dalla macinazione dei semi, contiene in prevalenza bioflavonoidi e glucosidi, e la sua efficacia si basa sulla sinergia delle diverse componenti. I bioflavonoidi sono un gruppo di costituenti chimici che si trovano nella frutta insieme con la vitamina C; hanno diverse proprietà, ma in particolare svolgono azioni coagulanti, emostatiche, antinfiammatorie e antiallergiche, e sono efficaci nel rallentare la formazione dei radicali liberi. I glucosidi sono un gruppo di sostanze che agiscono direttamente su cuore e fegato, e possiedono importanti effetti antinfettivi. 

L’estratto di semi di pompelmo si presenta come un liquido viscoso molto concentrato che di solito viene diluito con la glicerina, e infatti, i prodotti che si trovano in commercio contengono solo il 40% di estratto puro.